10 cose da vedere a Novara, da non perdere se visiti la città

10 cose da vedere a Novara

Le 10 cose da vedere a Novara, la città, seconda per grandezza tra i capoluoghi piemontesi. Essa è sovente evitata dai viaggiatori che la vedono come una cittadina industriale dallo scarso interesse turistico, tuttavia il centro storico è ricco di cose da vedere e io te ne consiglio 10 che non devi assolutamente perdere.

Come l’apparenza consiglia, la grande espansione di Novara si è avuta grazie alla sua posizione ben collegata con le grandi vie di comunicazione, a metà strada circa tra Torino e Milano, e quindi luogo ideale per lo sviluppo commerciale e industriale.

L'antico Broletto, 10 cose da vedere a Novara
L’antico Broletto, 10 cose da vedere a Novara

Più ci si addentra verso il centro e più si trovano grandi palazzi che in passato hanno visto e, spesso, sono stati teatro dei grandi eventi della nostra Italia. Del resto ogni angolo del nostro paese ha molto da raccontare e Novara non fa di certo eccezione.

La pianta romana della sua rete stradale ne indica chiaramente l’origine e fa si che visitare il centro sia molto semplice e orientarsi sia un gioco per nulla difficoltoso.

Se il tempo a disposizione è poco o se preferisci comunque avere una guida che possa arricchire la visita con le dovute spiegazioni, allora è consigliabile rivolgersi all’Info Point turistico che si trova presso gli uffici dell’ATL, nell’antico Broletto, dove potrai trovare le guide ufficiali della città.

CLICCA QUI: Cerca un hotel a Novara

Il Duomo, 10 cose da vedere a Novara
Il Duomo, 10 cose da vedere a Novara

10 cose da vedere a Novara

I palazzi della fede

Gli edifici sacri a Novara sono tra i più facilmente distinguibili nel profilo cittadino, uno skyline che vede alte cupole e frontoni spiccare sopra ai tetti delle palazzine del centro.

Cominciando il nostro itinerario nei pressi dell’Ospedale Maggiore ci dirigiamo verso Corso Italia, il viale pedonale e ci fermiamo dopo pochi passi per ammirare uno scorcio che mostra tre degli edifici più importanti a Novara: il Duomo, il Battistero e la Cupola dell’Antonelli.

L’edificio più imponente fra i tre è sicuramente il Duomo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta (1) vanta infatti dimensioni considerevoli, nonostante sia in effetti una struttura incompiuta.

Il progetto originario, approvato per la costruzione di un’immensa cattedrale a croce latina, fu infatti fermato dopo l’inizio dei lavori, quando solo uno dei bracci della nuova struttura era stato ultimato, quello che attualmente costituisce il Duomo di Novara.

Chiesa di San Marco, 10 cose da vedere a Novara
Chiesa di San Marco, 10 cose da vedere a Novara

L’ambizioso progetto di Alessandro Antonelli è oggi un elegante edificio in stile neo-classico. Uno dei luoghi più visitati della città è il Chiostro della Canonica, un luogo suggestivo che si trova dietro il palazzo vescovile e nei quali locali si trovano oggi, esposte in un museo, opere d’arte e oggetti storici provenienti dal territorio novarese.

Meritevole di una visita è anche la Chiesa di San Marco (2), poco distante da Corso Italia, dove il visitatore resterà sbalordito dalla ricchezza degli elementi decorativi che vi si trovano.

Marmi colorati, tele pregiate, legno intagliato sono solo alcuni degli elementi di pregio di questo edificio, un luogo sicuramente apprezzato dai cultori del genere, ma che lascerà a bocca aperta anche il visitatore meno preparato. Di particolare interesse sono le tavole lignee intagliate che narrano la storia della processione di San Carlo Borromeo.

Da ricordare è inoltre la Chiesa di Ognissanti (3), un’antica costruzione romanica rintracciabile già nei documenti di poco successivi al 1100, oggetto di un importante restauro presenta al suo interno pregevoli affreschi tra i quali una Madonna del Latte attribuita a Giovanni de Campo.

CLICCA QUI: Noleggia un’auto per esplorare Novara

Palazzo Tornielli Bellini, 10 cose da vedere a Novara
Palazzo Tornielli Bellini, 10 cose da vedere a Novara

I palazzi storici

Camuffati tra le vie del centro di Novara si trovano palazzi dall’importanza storica. Forse questi sono i più difficili da individuare, ma con l’aiuto di una guida è possibile godere delle bellezze architettoniche, e non solo, che presentano.

Il più fastoso, visitabile anche internamente, è Palazzo Tornielli Bellini (4), attuale sede della Banca Popolare di Novara, che si trova in Via Negroni.

Un tempo questo edificio era di proprietà della potente famiglia dei Conti Tornielli e, successivamente, dal 1751 divenne proprietà della famiglia Bellini, alla quale si devono grandi lavori di restauro e ampliamento, e dalla quale venne poi acquistato dalla Banca Popolare nel 1900.

La visita alle sale interne non è sempre possibile, per avere la certezza di poter accedere è consigliabile contattare l’ufficio e farsi inserire in un gruppo.

Salotto di Palazzo Tornielli Bellini, 10 cose da vedere a Novara
Salotto di Palazzo Tornielli Bellini, 10 cose da vedere a Novara

La visita guidata ti porterà alla scoperta di stanze sensazionali (la Sala Maggiore, quella delle Danze, la Galleria degli Arazzi) connubio di grandi decori, opere d’arte e arredamenti d’epoca. Fiore all’occhiello, non per bellezza ma per importanza storica, è la Sala dell’Abdicazione, dove il 23 Marzo 1849 Re Carlo Alberto depose la corona e scelse l’esilio.

Altri edifici storici si trovano in centro alla città, ma non per tutti esiste la possibilità di accedere all’interno, tuttavia è possibile visitarne i cortili, consci che anche sotto quei porticati è passata la storia, alludo a Palazzo Tornielli (5) (quello di Via Greppi) e Palazzo Natta Isola (6) (sede della Provincia di Novara e della Prefettura).


Booking.com

Novara del divertimento e del gusto

Dal momento che la storia passa innanzitutto dalle persone, alcuni dei luoghi più importanti da visitare a Novara sono proprio quelli che hanno segnato la cultura e la tavola dei cittadini.

Teatro Coccia, 10 cose da vedere a Novara
Teatro Coccia, 10 cose da vedere a Novara

Imponente a pochi passi dal centro è il Teatro Coccia (7), un grande edificio in stile neoclassico che ha fatto da trampolino a molti tra i più grandi attori teatrali, luogo in cui hanno esercitato grandi maestri e da cui gli aspiranti del palcoscenico potevano sperare di arrivare al ‘La Scala‘ della vicina Milano.

Una rapida visita, in silenzio vista la presenza di una compagnia che prova, ci consente di ammirare la bellezza della struttura interna che resta oggi quasi invariata, se non per l’arredo delle balconate che ora si presentano tutte uguali.

La guida ci racconta infatti che nel passato le famiglie nobili solevano acquistare la propria balconata, simbolo di prestigio nell’alta società, che veniva arredata in base al gusto personale rendendo così il teatro una sorta di piccola cittadina.

Biscotti novaresi al Biscottificio Camporelli, 10 cose da vedere a Novara
Biscotti novaresi al Biscottificio Camporelli, 10 cose da vedere a Novara

Facendo due passi in centro, in una piccola viuzza cieca, si trova quello che definirei un tempio del gusto novarese, il gusto legato alla tavola e alla cucina semplice, quella tramandata dal Biscottificio Camporelli (8), famoso per i biscotti novaresi.

Originati da una ricetta che arriva dal medioevo, preparati con semplici ingredienti dalle mani delle monache carmelitane del convento che qui si trovava, i biscotti erano utilizzati come alimento e probabilmente in passato erano meno dolci della versione attuale.

In epoca più moderna, accortosi del grande potere nutritivo che i biscotti potevano fornire (gli ingredienti sono farina, uovo e zucchero), un farmacista ne avviò la produzione per venderli come ricostituente per i malati e i degenti in fase post operatoria, ecco si scopre che i biscotti novaresi sono anche buoni per la salute ed è così che negli anni, la famiglia Camporelli, ha tramandato quelli che vengono definiti gli antenati dei savoiardi, di cui vi parlerò meglio altrove.

Cortile di Casa Bossi, 10 cose da vedere a Novara
Cortile di Casa Bossi, 10 cose da vedere a Novara

Tra gli elementi di Novara legati al gusto, questa volta architettonico, mi sento di inserire anche un edificio sensazionale, oggi in forte stato di degrado, ma che ben rende l’idea di quanto bella ed elegante fosse la città nel 1800.

Sto parlando di Casa Bossi (9), una grande magione, oggi abbandonata, ottenuta dall’ampliamento di una villa preesistente e modificata secondo progetto di Alessandro Antonelli nel 1857, architetto pressoché onnipresente nella storia degli edifici di prestigio novaresi.

L’attuale Casa Bossi è oggetto di un pesante restauro, il lungo abbandono e la mancata cura hanno causato la perdita di gran parte degli affreschi e delle pavimentazioni lignee che ne decoravano gli interni, ma la sua grandezza architettonica è ben visibile anche solo dal cortile su cui affacciano le balconate disposte a ferro di cavallo.

Colonnato di Casa Bossi, 10 cose da vedere a Novara
Colonnato di Casa Bossi, 10 cose da vedere a Novara

Un grande colonnato di pietra sorregge due piani sovrastanti e ai quattro angoli del patio è possibile accedere all’interno dell’edificio tramite quattro scale differenti, in origine queste scale furono realizzate per permettere alle persone che frequentavano la casa di entrare e uscire senza mai incrociare la servitù o comunque gente di rango differente.

Gli interni dal fascino decadente necessitano di grandi interventi di conservazione, opera che il Comitato d’Amore per Casa Bossi cerca di portare avanti con passione per vedere un giorno ritornare alla vita questo edificio.

La stupenda e imponente facciata presenta un frontone e colonnati in stile neoclassico e dalle stanze del terzo piano, rivolte all’interno del cortile, si gode una vista unica sulla Cupola dell’Antonelli.

Basilica di San Gaudenzio

In ultimo, non per importanza, non puoi mancare di vedere la Basilica di San Gaudenzio (10), imponente edificio di culto cattolico divenuto simbolo della città di Novara grazie alla maestosa Cupola dell’Antonelli che si innalza per un’altezza di 121 metri.

Basilica di San Gaudenzio, 10 cose da vedere a Novara
Basilica di San Gaudenzio, 10 cose da vedere a Novara

Non ho inserito il San Gaudenzio tra gli altri edifici sacri in quanto questa basilica è in realtà un edificio civico. La cui costruzione è stata fortemente voluta dai novaresi dopo che il dominio spagnolo, tra il 1552 e il 1554, abbatté la preesistente costruzione (esistente già dall’841) dedicata al santo, perché sorgeva fuori dalle mura cittadine.

In seguito all’epidemia di peste del 1576, che miracolosamente non toccò Novara, fù avviata la costruzione dell’attuale basilica nel punto più alto della città.

L’edificio, progettato da Pellegrino Tibaldi, conserva gran parte della struttura originaria e subì una notevole modifica nel corso del 1800 per mano di Alessandro Antonelli al quale si deve la monumentale facciata d’ingresso e la grande cupola che oggi caratterizza il panorama della città.

Molto altro ci sarebbe da raccontare di questa basilica intestata al santo patrono di Novara, la bellezza dei decori interni e la complessità della sua architettura sono elementi pressoché unici al mondo. Basti pensare che la cupola è stata realizzata creando tre cupole concentriche, un sistema che farebbe in modo, in caso di crollo, che la struttura collassi su se stessa senza danneggiare gli edifici vicini. Oppure basti guardare il campanile settecentesco alto 92 metri che svetta accanto alla cupola.

Insomma, molte sono le curiosità e le bellezze da scoprire e questo vale per l’intera città, che ti consiglio di visitare, sperando con questo mio post di averti fatto capire che Novara dietro la sua facciata industriale è una città ricca di tesori.

Puoi vedere le mie foto di Novara nell’album Fotografie di Novara.



Booking.com

Palazzo Natta Isola, 10 cose da vedere a Novara
Palazzo Natta Isola, 10 cose da vedere a Novara

promo:

About Gian Luca Sgaggero 613 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo! Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

4 Comments

  1. Vorrei spostarmi a Novara con la famiglia, siamo italiani con origine rumena. Da 20 anni abitiamo in provincia di Torino, vorrei sapere se la agente a Novara è fredda o socievole, mi interessa così, prima di transferimi per lavoro e se c’è l’universita. Potrei avere info?

    • Ciao Cornelia e grazie per il tuo commento.
      Novara è di certo una delle città più multietniche del Piemonte, ma come città è anche ovvio che le persone siano più focalizzate su se stesse, piuttosto che sull’intera comunità. Tuttavia Novara è ricca di servizi, è una città universitaria e vi si trova anche un polo di eccellenza sanitaria presso l’Ospedale Maggiore, nonché un ottimo reparto di pediatria, nel caso dovesse servire.
      Poi, come in tutte le cose, ti ci devi trovare bene 🙂
      Fammi sapere come sarà la nuova vita a Novara!
      A presto,
      Gian Luca

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*