Che viva la danza, il progetto di Sebastiano Mazzia a Biella

Ora ti racconto una bella storia biellese, il suo nome è Che viva la danza. È una storia di passione, di amore per la danza e di una forte volontà, tanto forte da far realizzare i sogni.

Ti dice nulla il nome Billy Elliot? Hai mai visto questo film? Ti aveva emozionato? Allora ascolta qua…

C’era una volta, a Biella, un piccolo “Billy Elliot” che aveva la danza che pulsava nelle vene. Da grande sognava di fare il ballerino e desiderava riuscire anche a farlo bene. La sua ambizione era di diventare uno di quelli bravi. Il suo nome è Sebastiano Mazzia.

Il suo percorso cominciò a Cerrione in una scuola di danza. Per dieci anni, con costanza e volgia di eccellere, il nostro Billy non ha mai perso la grinta e ha raggiunto numerosi traguardi. Fu in quel momento che volò a Vienna e qui divenne “uno di quelli bravi”. Dopo i successi di Vienna, con la stessa leggerezza, volò a Praga e da lì la sua fama e la sua bravura divennero internazionali.

Che viva la danza, di Sebastiano Mazzia

A Praga, e dopo aver realizzato parte del suo sogno, con la stessa leggerezza e umiltà è tornato “in punta di piedi” a Biella, con l’intento di far rivivere il Teatro Sociale Villani a passo di danza.

Mentre è qui, perché lui non se la tira e non l’ha mai fatto, si reca nella scuola di danza di Cerrione. Qui, dove tutto è cominciato, trova il tempo per insegnare ai ragazzi a danzare, mentre dentro di lui la tensione sale.

Qual è il motivo di tanta tensione? Sebastiano, in totale autonomia, sta organizzando il primo gala internazionale di danza a Biella. Si tratta proprio di Che viva la danza. E non diciamo il primo tanto per dire, perché a Biella di gala di danza non se ne erano mai visti!

Tra la burocrazia e le norme, incontra sorrisi e disponibilità e, a volte, anche qualche risata di scherno tipicamente biellese. Ma Sebastiano ha la stessa determinazione di quando era partito.

Prova con entusiasmo a proporre ad alcuni suoi colleghi di partecipare e al suo appello rispondono in 13! Tredici, con lui 14, ballerini di fama internazionale, tutti in una serata, a Biella non si erano mai visti!

Il 10 settembre 2022 dalle ore 21 il sogno si è compiuto. Che viva la danza ha fatto il tutto esaurito e Biella ne è stata entusiasta.

Se ci credi, a volte i sogni si realizzano.
Grazie Sebastiano❤️

Visita la pagina facebook ufficiale di “Che viva la Danza!”

Visita la pagina instagram ufficiale di “Che viva la Danza!”

 

Che Viva la Dnaza
Che Viva la Dnaza

I nostri consigli

Informazioni su Emanuele Lattarulo 178 Articoli
Lelelatta (alias Emanuele Lattarulo): tendenzialmente più tranquillo e amante della vita più comoda, nel tempo libero sempre impegnato in iniziative umanitarie o al servizio del prossimo, amante dell'esplorazione predilige i luoghi dal fascino misterioso e le mete a corto raggio. Mansione: Videomaker cameraman e redattore blog, scopritore specializzato di luoghi e curiosità locali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*