Cosa vedere a Oradea, cittadina da scoprire in Romania

Due passi nel centro pedonale di Oradea, cosa vedere a Oradea
Due passi nel centro pedonale di Oradea, cosa vedere a Oradea

Collegata all’Italia da frequenti voli a bassissimo costo, Oradea è una cittadina della Romania settentrionale che sta suscitando sempre maggiore interesse da parte dei viaggiatori. Sebbene pochi conoscano questa località, essa riserva piacevoli sorprese che intendo raccontarti qui di seguito. Ecco cosa vedere a Oradea.

I sempre più frequenti voli low cost dall’Italia hanno reso Oradea una meta molto gettonata negli ultimi tempi. Purtroppo però, molti viaggiatori non si azzardano a partire per questa località ancora poco conosciuta, capoluogo del distretto di Bihor, che merita assolutamente di essere meta per una vacanza breve di un weekend o anche qualche giorno in più.

Hia già letto il mio itinerario di viaggio in Romania alla scoperta di Maramures e Bucovina? Clicca qui e scoprilo.

Cosa vedere a Oradea
Cosa vedere a Oradea

La graziosa Oradea è infatti una città viva e vivace, che dà il meglio di sé durante la bella stagione, ma che si rivela suggestiva anche in inverno. Io sono stato ad Oradea nel mese di maggio, giusto in tempo per godere la piena esplosione della primavera, periodo in cui si svolge in città anche lo Street Food Festival che riempie il centro di food trucks e bancarelle che propongono piatti da tutta la Romania più qualche specialità proveniente da altri paesi, tra cui la pasta asciutta all’italiana.

La mia base durante il mio soggiorno a Oradea è stato l’Hotel Ramada, situato poco fuori dal centro, in una posizione facilmente raggiungibile sia in auto che dai mezzi pubblici. Il Ramada è una struttura di alta categoria, che permette di abbinare un viaggio di scoperta e avventura ad un soggiorno di coccole e relax, grazie allo stabilimento wine SPA Riserva e a The Hub, un eccellente ristorante specializzato nelle carni.

Piata Unirii, cosa vedere a Oradea
Piata Unirii, cosa vedere a Oradea

Cosa vedere a Oradea

Un soggiorno di 3 giorni ti permetterà di vedere tutte le cose principali di Oradea, a partire dal centro e fino a concederti anche qualche gita fuori città. Di certo, per poter apprezzare più a fondo il clima cittadino, ti consiglio di fermarti qualche giorno in più e vivere appieno la vita cittadina.

Il centro città è visitabile tranquillamente a piedi, passeggiando potrai infatti apprezzare meglio la bellezza degli edifici e lasciarti conquistare anche dai monumenti che spesso raffigurano persone comuni che svolgono azioni di vita normale o in gruppo mentre si divertono in compagnia.

Le vie del centro, quelle pedonali, sono ricche di locali e ristoranti che approfittano della bella stagione per allestire ampi dehor che la sera si animano e richiamano molti avventori, sia turisti che clientela locale, dal momento che l’afflusso turistico non è ancora molto elevato.

Centro di Oradea, cosa vedere a Oradea
Centro di Oradea, cosa vedere a Oradea

Proprio passeggiando per il centro potrai incontrare anche alcuni edifici degni di nota e che ti consiglio di visitare. Alcuni di essi sono musei, altri sono edifici religiosi, o altri sono oggi divenuti strutture ricettive, ma ciò che noterai è che tutti conservano un certo fascino intriso di storia e arte in cui spesso si ritrova qualcosa che ci è familiare.

Distrutta da un incendio nel 1836, la città venne minuziosamente ricostruita assumendo l’attuale aspetto dominato dall’Art Nouveau, dallo stile austriaco e secessione che si mescolano con armonia ed eleganza.

Il cuore della città è l’elegante Piata Unirii, un’ampia piazza che alterna aree stradali a tratti di giardino, mentre tutto attorno si trovano alcuni edifici appariscenti che ne caratterizzano l’aspetto. La seconda grande piazza di Oradea è Piazza 1° Dicembre, adiacente al Parcul 1 Decembrie, che sorge lungo il corso del fiume Crisul Repede. Ma vediamo assieme quali sono gli edifici d’interesse che puoi vedere a Oradea.

Vulturul Negru, cosa vedere a Oradea
Vulturul Negru, cosa vedere a Oradea

Hotel e Pasajul Vulturul Negru

Proprio affacciato su Piata Unirii si trova il Vulturul Negru, un imponente e appariscente hotel costruito in stile secessione e diventato famoso per la sua architettura e le vetrate colorate che ne abbelliscono la facciata.

Il Vulturul Negru, o Aquila Nera, oggi è un hotel tra i più importanti in città, ma nonostante sia un edificio privato molti curiosi vi accedono per curiosarne gli interni o ne percorrono il passaggio ad arco che conduce al cortile interno.

Sicuramente è uno degli edifici più fotografati della città.

Cattedrale Cattolica di Santa Maria, cosa vedere a Oradea
Cattedrale Cattolica di Santa Maria, cosa vedere a Oradea

Cattedrale Cattolica di Santa Maria e Palazzo Barocco

Attraversando il corso del Crisul Repede, il fiume che scorre attraverso Oradea, ci si allontana dal centro per raggiungere una delle più grandi chiese della città, la Cattedrale di Santa Maria. Essa fu eretta tra il 1752 e il 1780 ed è caratterizzata da decorazioni in stile barocco austriaco, nonché per essere la più grande cattedrale cattolica della Romania.

Vicino alla cattedrale, circondato da un parco verdeggiante, si trova il Palazzo Barocco, sede del vescovado cattolico. Questo edificio di grande pregio si distingue per le sue 365 finestre, 100 camere e innumerevoli affreschi che ne abbelliscono l’interno.

Attualmente in esso si trova il Ţării Crişurilor Museum Complex, un complesso museale ove sono presenti varie sezioni espositive che vanno dall’archeologia, alla storia, alla scienza naturale, all’etnografia, all’arte, la storia delle minoranze e numerose esposizioni temporanee. Di certo un luogo di grande interesse.

Teatrul de Stat, cosa vedere a Oradea
Teatrul de Stat, cosa vedere a Oradea

Teatrul de Stat

Il Teatro di Stato di Oradea è un elegante edificio noto per essere stato edificato da Hellner e Fellner, due architetti austriaci famosi per aver costruito circa 100 teatri in tutta Europa alla fine del XIX secolo. Tra di essi anche quelli di Vienna, Budapest, Fiume e Zagabria.

La sua facciata presenta un frontone e alte colonne in stile classico, mentre il suo interno è un tripudio di raffinatezza, sopratutto per il soffitto e la decorazione delle balconate.

Palazzo Darvas-La Roche, cosa vedere a Oradea
Palazzo Darvas-La Roche, cosa vedere a Oradea

Palazzo Darvas-La Roche

Il Palazzo Darvas-La Roche è solo uno dei palazzi presenti in città, si trova poco distante da Piata Unirii e lo si distingue per l’architettura particolare già all’esterno.

Eretto a partire dal 1910 esso presenta la chiara influenza dello stile austriaco con elementi viennesi, forme geometriche chiare e una decorazione a bugnato che sa farsi notare.

Il biglietto d’ingresso ha un costo simbolico di 10 Lei e permette di visitare in autonomia i tre piani del palazzo che sono ancora arredati con mobilia e suppellettili di proprietà della famiglia. A collegare i tre livelli si trova una grande scalinata in legno e gli ambienti più appariscenti sono quelli in cui apprezzare le stupende vetrate e la sala da pranzo.

Il biglietto d’ingresso garantisce anche l’entrata alla Sinagoga Zion e la salita alla torre del municipio.

Sinagoga Zion, cosa vedere a Oradea
Sinagoga Zion, cosa vedere a Oradea

Sinagoga Zion

Tornando verso il cuore cittadino è interessante visitare la Sinagoga Zion, la più grande sinagoga della città, i cui tetti, visibili lungo il Crisul Repede, costituiscono un segno distintivo per lo skyline cittadino.

Eretta nel 1878, questa sinagoga merita una visita sia per la sua imponenza che per la bellezza delle sue decorazioni interne. Le forme geometriche e i colori chiari ne slanciano ancora maggiormente la struttura donando all’insieme un’atmosfera di leggerezza e quiete.

Biserica cu Luna

Poco distante dalla sinagoga si trova la Bizerica cu Luna, una chiesa unica in Europa grazie ad un dispositivo, un sofisticato orologio astronomico, che scandisce le fasi lunari.

Bastioni della Cetatea Stelara, cosa vedere a Oradea
Bastioni della Cetatea Stelara, cosa vedere a Oradea

Cetatea Oradea

L’antica Cittadella di Oradea, anche chiamata Cetatea Stelara, rappresenta il cuore più antico della città. Essa venne costruita tra la fine del 1500 e l’inizio del 1600 e presenta una pianta pentagonale delimitata da 5 possenti bastioni.

Opera di architetti italiani, la cittadella conserva ancora in parte il suo fascino antico, sebbene al suo interno siano stati realizzati edifici più moderni e funzionali.

Al suo interno si trovano alcune aree espositive a prevalenza artistiche e si organizzano mostre e fiere dell’artigianato.

Questi sono solo alcuni degli edifici d’interesse a Oradea, tieni presente che la città conta circa 100 chiese di diversi culti, tre sinagoghe e la più grande chiesa battista dell’Europa dell’Est. Ma le cose da vedere a Oradea non finiscono qui perché ci sono alcune chicche da non perdere proprio fuori città.

Tramonti infuocati da Ciuperca Hill, cosa vedere a Oradea
Tramonti infuocati da Ciuperca Hill, cosa vedere a Oradea

Cosa vedere a Oradea, due passi fuori dal centro

A poca distanza dal centro cittadino, raggiungibile con una piacevole passeggiata poco faticosa, si trova Dealul Ciuperca, ovvero la collina Ciuperca. Questo nome significa fungo e l’altura è così nominata per via della sua forma che ricorda quella di un fungo.

Questo è un luogo ideale per passeggiare e godersi il panorama, da qui si apprezza una vista vastissima sulla città e uno dei momenti migliori per salirci è l’ora del tramonto che regala colori suggestivi e cieli infuocati.

In cima alla collina c’è una vasta zona panoramica che circonda un ristorante la cui location è molto suggestiva. Quassù, in un’ambientazione abbracciata dal verde, pascolano pacifiche delle simpatiche capre che spesso diventano un’attrazione per i visitatori.

Dal piazzale partono dei sentieri pedonali che riconducono al centro verso Parcul 1 Decembrie e, seguendo i quali, permettono di apprezzare suggestivi panorami sul fiume, sopratutto la sera, illuminato dalle luci cittadine.

Località termale di Baile Felix, cosa vedere a Oradea
Località termale di Baile Felix, cosa vedere a Oradea

Le terme di Baile Felix

A pochi chilometri dalla città di Oradea, ben collegata sia tramite bus che tramite il treno, si trova la località turistica di Baile Felix.

Questa zona è sempre stata nota per le sorgenti termali, attorno alle quali sono stati costruiti vari stabilimenti che attirano ogni anno migliaia di turisti.

Baile Felix è totalmente costruita per il turista, l’intera località è un susseguirsi di negozi di souvenir, bar, ristoranti e alti edifici squadrati che ospitano gli stabilimenti balneari. Personalmente non l’ho trovata una località molto attrattiva, sebbene il centro ospiti un grazioso parco in cui è possibile passeggiare e godere della tranquillità lungo le sponde dei laghetti artificiali. Di sicuro una vacanza relax con tanto di trattamenti termali sarebbe notevolmente più gradevole.

Di particolare interesse puoi visitare la chiesa in legno che si trova nel parco, la cui struttura è ispirata alla chiede lignee dei villaggi del Maramures.

A me poche ore a Baile Felix sono bastate per capire che preferisco di gran lunga curiosare tra le vie del centro di Oradea, una città che merita di essere scoperta e vissuta fino in fondo.

Se non ci sei mai stato, qui trovi un po’ di informazioni su cosa vedere a Oradea. Se hai intenzione di andarci goditela e salutami una delle cittadine che più ho amato in Romania. Se hai già visitato Oradea e vuoi aggiungere qualche consiglio ogni tuo commento sarà molto gradito.

Sculture in centro a Oradea, cosa vedere a Oradea
Sculture in centro a Oradea, cosa vedere a Oradea
About Gian Luca Sgaggero 545 Articoli
Sono appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo! Contattami per collaborare con me, sono travel blogger dal 2010, web content writer e social media strategist.

2 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*