Cosa vedere a Salonicco, video tour nella seconda città della Grecia

La Torre Bianca di Salonicco, cosa vedere a Salonicco

Durante il nostro viaggio on the road in Grecia abbiamo deviato il nostro itinerario verso la zona nord orientale del paese, verso la regione della Macedonia Greca. Ecco quindi cosa vedere a Salonicco, seconda città più grande della Grecia.

Come un po’ tutte le grandi città greche, anche Salonicco, di primo acchito, non ci ha fatto una buona impressione. Al nostro arrivo abbiamo sperimentato il caos nel cercare di capire quale bus ci avrebbe condotti in centro e, una volta trovato quello giusto, ci siamo trovati a condividere il viaggio con un ragazzo (nemmeno più tanto giovane) dalla faccia poco affidabile e che, probabilmente sotto l’effetto di qualche droga, continuava a prendersi a sberle e a rivolgerci occhiate minacciose.

Ma ormai avevamo già avuto un assaggio di Atene e, come per la capitale, sapevamo che occorre un po’ di tempo per conoscere e cogliere la giusta atmosfera cittadina.

Cosa vedere a Salonicco

Abbiamo dedicato due giornate alla scoperta della città esplorandone alcuni degli edifici più importanti e vivendo l’atmosfera di relax che si respira sull’animato lungomare cittadino.

La massima apoteosi della arte e dell’architettura cittadina sono da ritrovarsi negli edifici sacri, abbiamo dedicato lungo tempo alla visita della Basilica di Santa Sofia e della Chiesa dei Santi Apostoli, assorti dalle forme delle architetture bizantine e dalle onnipresenti icone lignee che raccontano un passato di fede profonda.

La chiesa del patrono cittadino è la Chiesa di San Demetrio, edificata fin dal IV secolo sulle fondamenta di un edificio termale romano. Durante il periodo ottomano la chiesa divenne moschea nel 1430 per tornare poi ad essere chiesa al termine dell’Impero Ottomano nel 1912.

Due passi lungo il mare

Il lungomare di Salonicco è un vasto camminamento sgombro da qualsiasi cosa, anche dagli alberi. Durante le giornate più calde sono in pochi ad azzardare una passeggiata qui, ma resta comunque un buon modo per vedere la città sotto un altro punto di vista.

Percorrendo il lungomare si passa davanti a Piazza Aristotele, vasta e signorile, edificata in modo da sembrare una porta della città verso il mare.

Superata Piazza Aristotele si arriva nella zona più piacevole del lungomare. Qui si trova la Torre Bianca, considerata il simbolo della città. In essa è ospitata una mostra, disposta su 6 piani, che illustra la storia della città.

Il Parco di Alessandro è una zona verde spesso frequenatata da turisti e da residenti che vogliono concedersi una pausa di relax durante la giornata. Sopratutto la sera questa zona si anima di gente che arriva per assistere al tramonto.

L’intera città è ricca di musei, se sei appassionato avrai di che sbizzarrirti mentre passeggi per il centro esplorando l’antica Thessaloniki, questo è ancora oggi il nome greco della città.

Ora hai qualche idea su cosa vedere a Salonicco, questi nostri due video ti raccontano un po’ l’atmosfera della città e la nostra esperienza di visita, ma se dovessi avere bisogno di ulteriori informazioni puoi contattarmi o lasciare un commento qui in fondo all’articolo.



Booking.com

Tramonto a Salonicco, cosa vedere a Salonicco
Tramonto a Salonicco, cosa vedere a Salonicco
Informazioni su Emanuele Lattarulo 88 Articoli
Lelelatta (alias Emanuele Lattarulo): tendenzialmente più tranquillo e amante della vita più comoda, nel tempo libero sempre impegnato in iniziative umanitarie o al servizio del prossimo, amante dell'esplorazione predilige i luoghi dal fascino misterioso e le mete a corto raggio. Mansione: Videomaker cameraman e redattore blog, scopritore specializzato di luoghi e curiosità locali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*