Foliage negli States, la rivincita della East Coast

Hai notato questo spazio?

promo banner generico articoli Viaggia e Scopri
Foliage nel New England, photo credits by Brendan T Lynch on Flickr
Foliage nel New England, photo credits by Brendan T Lynch on Flickr

È innegabile, pensare alla natura negli USA ci porta immediatamente nel west sconfinato. I deserti, le forme bizzarre delle rocce rosse, i panorami infiniti, i cieli stellati che illuminano a giorno la notte, gli ululati dei coyote: chi ha attraversato il grande west sa di quale inenarrabile meraviglia parlo.

Eppure esiste un periodo dell’anno in cui la East Coast, spesso bistrattata e considerata solo per le sue città trendy, si prende la sua solenne rivincita. Una vera lotta fra giganti, fra ciclopi che non si risparmiano colpi poderosi per sopraffarsi in una battaglia epica che non avrà mai fine, e non avrà mai vincitori. Questo periodo sta per arrivare: è il momento di prenotare il volo. Il foliage sta per scoppiare, puntuale come ogni anno, irripetibile come ogni anno.

Foliage negli States e panorami d'incanto, photo credit by Dara on Flickr
Foliage negli States e panorami d’incanto, photo credit by Dara on Flickr

Foliage negli States

L’autunno rivela infatti il meglio della East Coast. E’ il periodo in cui la sua vegetazione folta e generosa si ammanta dei milioni di toni di giallo, arancio, marrone e rosso. Ammanta, a dire il vero, è un termine estremamente riduttivo per un fenomeno, il foliage appunto, che è famoso in tutto il mondo. La parola giusta è si accende: il tramonto è il momento giusto, quando la luce rossa del sole morente acuisce un effetto scenico che riesce a scaldare facilmente anche il cuore dell’animo più insensibile. Ogni albero ha una storia diversa, ogni foglia il suo colore, la sua personalità. Siete pronti ad ascoltarli?

Dove ammirare questo spettacolo? Tutta la East Coast aspira al suo momento di gloria, tuttavia vi sono alcune zone che sono più fortunate di altre. La Natura è saggia, ma è anche crudele e non dà a tutti le stesse possibilità. Le foreste del New England sono una destinazione sicura (qui puoi trovare molte soluzioni di soggiorno), ma non sono l’unica: la Shenandoah Valley in Virginia, le Smoky Mountains (non a caso il National Park più visitato d’America, scopri qui dove dormire), la Pennsylvania non sono da meno (soggiorni in Pennsylvania). L’importante è non sbagliare il periodo, perché il fenomeno non scoppia in maniera uniforme ma ogni zona ha il suo periodo in cui sfilare sotto le luci della ribalta, come una modella. Simposio usare siti come questo, che indicano lo stato del fenomeno per ogni singola contea.

Avanti, è il momento di partire!!

Foliage nella foresta in Pennsylvania, photo credits by Dara on Flickr
Foliage nella foresta in Pennsylvania, photo credits by Dara on Flickr

promo:

About Marco Scandali 23 Articoli
Non sono del mestiere, non ho competenze specifiche o un background di studi attinente al turismo e frequento la rete da blogger solo dal 2011. Però, fin da piccolo, ho un talento naturale (almeno così mi dicono) per la scrittura creativa e riesco nei miei testi a trasmettere emozioni (sempre a detta degli altri). Blogger, Marco Scandali Area 51A questo è bastato sommare la passione fortissima per i viaggi e un mestiere da giramondo che mi ha portato a toccare i 5 continenti, e il gioco è stato fatto. Sono nato a Verona nel 1971, laureato in Ingegneria nel 1997, marito e padre appassionato, la mia famiglia condivide la mia vocazione e insieme abbiamo attraversato in macchina quasi tutti gli Stati Uniti, dove vivo dal 2011. Oltre 100.000 km alla scoperta di un continente sconfinato e meraviglioso, l’unico modo per coglierne le 1000 anime diverse è confrontarsi con esse trasformando il viaggio in una ricerca di se stessi. Prima ancora ho vissuto in tutta Italia, dal Nord fino alla Sicilia e sicuramente, anche quando sarò tornato, ripartirò in breve tempo. Animo da blogger Mi piace andare oltre l’impatto iniziale dei luoghi che visito, capirne l’essenza e immedesimarmi nei suoi abitanti per sentirmi cittadino del mondo, per poi infine condividere le sensazioni mediante le parole. Suoni, colori, culture e immagini si fondono in un racconto che trasporta il lettore al centro della scena. Adesso è il momento di raccontare le mie esperienze attraverso il mio sito, Viaggia e Scopri e i libri che sto scrivendo. Come dicono negli States…more to come!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*