Formaggi di capra e bontà alla Fattoria Prato delle Cicogne, Biella

Hai notato questo spazio?

promo banner generico articoli Viaggia e Scopri
Cecilia e Scilla, titolari della Fattoria Prato delle Cicogne, formaggi di capra a Biella
Cecilia e Scilla, titolari della Fattoria Prato delle Cicogne, formaggi di capra a Biella

Circondata dalla natura di Mottalciata, si trova una realtà meravigliosa e tutta da scoprire. È la Fattoria Prato delle Cicogne, un’azienda agricola molto particolare, facente parte del gruppo SisAgro (Sistemi Agro Biologici Società Agricola srl), che ha come prodotti di punta i formaggi di capra e l’olio d’oliva.

Ma procediamo passo passo e conosciamo meglio quest’azienda. SisAgro è composta da numerose fattorie dislocate nel territorio nazionale: 2 in Piemonte, per la precisione a Mottalciata, e 4 in Sicilia, esattamente 2 a Granieri e 2 a Scicli.

In provincia di Biella si trova anche la sede legale, è a Soprana in frazione Molinengo, separata quindi dalle due fattorie in cui vengono allevate le capre.

Io ho avuto modo di visitare la Fattoria Prato delle Cicogne, quella di Mottalciata, e ammetto che ho capito fin da subito che la mia visita sarebbe stata un’esperienza particolare. La fattoria di SisAgro, infatti, non ha esattamente l’aspetto di una fattoria normale. Gli edifici, le stalle e i capannoni sono sormontati da grandissimi pannelli fotovoltaici studiati per produrre energia elettrica e contribuire a rendere il complesso sostenibile, più ecologico e responsabile.

Il progetto, mi raccontano Cecilia e Scilla, le sorelle imprenditrici che han dato vita al tutto, è molto ambizioso, un’avventura che, non senza le consuete difficoltà, si sta rivelando grandiosa e portatrice di molte soddisfazioni.

La Fattoria Prato delle Cicogne

La Stalla

La Fattoria Prato delle Cicogne è un complesso che si suddivide in diversi edifici dalla funzione differente.

La parte più rurale è sicuramente la stalla, luogo in cui puoi trovare da vicino centinaia di capre divise in box che le separano in base all’età e al sesso. Qui i caprini vengono alimentati con mangimi e alimenti biologici, senza l’impiego di prodotti chimici, e in un ambiente sano che gli permette di crescere in salute.

La stalla delle capre per produzione di formaggi di capra a Biella, Fattoria Prato delle Cicogne
La stalla delle capre per produzione di formaggi di capra a Biella, Fattoria Prato delle Cicogne

Le caprette sono, di fatto, gli elementi più importanti per la fattoria. Grazie ad esse gli allevatori possono aumentare il numero dei capi e ricavare il latte di capra, l’elemento più prezioso per l’azienda che lo utilizza per la produzione di formaggi di capra.

I capretti vengono invece destinati all’allevamento per la riproduzione o al macello per ricavarne carne e insaccati di qualità molto pregiata.

Fanno da contorno alla stalla principale altre due zone in cui troviamo dei simpatici asinelli, una cavallina doppio pony e sua figlia (una mula), e i due possenti maiali neri di Parma, una coppia allevata per riproduzione.

L’intera realtà è molto interessante e può essere stimolante sopratutto per i bambini o le scolaresche che possono sperimentare il contatto con la natura e con gli animali, l’esperienza dell’allevamento e dei processi produttivi che trasformano le materie prime in prodotti caseari.

Il Caseificio

Produzione di formaggi di capra a Biella, Fattoria Prato delle Cicogne
Produzione di formaggi di capra a Biella, Fattoria Prato delle Cicogne

L’altro edificio molto importante del complesso è il caseificio.

Qui, ogni giorno, vengono lavorati circa 200 litri di latte ottenuto dalle circa 98 capre attualmente produttrici. Il latte di capra viene pompato dalla sala mungitura fino ad un frigo in cui viene conservato e ne viene stabilizzata la temperatura prima dell’inizio della produzione.

Il latte di capra della Fattoria Prato delle Cicogne viene lavorato a crudo, ovvero la temperatura di lavorazione del latte, riscaldato manualmente in una sorta di pentolone, non supera mai i 40ºC. Questo permette di preservare le qualità nutrienti in esso presenti, i minerali e il calcio.

A questo punto comincia il processo di caseificazione, esperienza che può essere sperimentata in prima persona e che viene proposta durante i laboratori didattici e le visite delle scolaresche.

Al latte viene aggiunto il caglio che, una volta miscelato, comincia a separare la cagliata dal siero. Dopo aver aspettato il tempo necessario la cagliata viene rotta utilizzando uno strumento chiamato lira che permette di sminuzzare la parte solida permettendo alla parte liquida di fuoriuscire più facilmente.

Occorre ancora aspettare un po’ prima di iniziare ad riempire gli stampi che vanno colmati e lasciati drenare. A mano a mano che il siero defluisce e il contenuto degli stampi si riduce è possibile travasarli tra loro in modo da unire le forme più piccole ottenendone una più piena.

Il processo prosegue fino a che non si ottengono forme dalla giusta consistenza, che può variare in base al tipo di formaggio che si vuole produrre.

Le forme ottenute vengono poi salate e mandate alla stagionatura che varia, anche qui, in base al tipo di formaggio da ottenere.

Sperimentare la caseificazione permette di capire meglio come funziona la fattoria e quanto lavoro si trova dietro ai deliziosi formaggi di capra che la Fattoria Prato delle Cicogne produce.

Basta pensare che la percentuale di formaggio è pari al 10% della quantità di latte. Ovvero da 100 litri di latte si ottengono in media 10Kg di formaggio di capra.

Qui nel caseificio della Fattoria Prato delle Cicogne si trova anche un punto vendita in cui è possibile acquistare i formaggi prodotti.

La Degustazione di formaggi di capra

Degustazione formaggi di capra a Biella, Fattoria Prato delle Cicogne
Degustazione formaggi di capra a Biella, Fattoria Prato delle Cicogne

L’ultimo edificio del complesso è la sala degustazione, sala che presto ospiterà anche la sala da pranzo dell’agriturismo, ma nella quale oggi si possono organizzare degustazioni di gruppo durante cui assaggiare i diversi tipi di formaggio di capra del gruppo SisAgro prodotti qui a Mottalciata.

La mia degustazione è stata un tripudio di sapore. Personalmente ho sempre apprezzato i formaggi di capra e non mi da fastidio il sapore che viene spesso attribuito ai prodotti derivanti da questo animale. Se anche tu ami questo tipo di prodotti sarai certamente colpito e soddisfatto dal poterli assaggiare.

Sul tagliere ho degustato, in ordine: la ricotta, la caciotta, il caprino fresco con pistacchi di Bronte, la toma stagionata e la toma stagionata in paglia.

Questa successione mi ha permesso di apprezzare i sapori freschi della ricotta e della caciotta che sanno ancora un po’ di latte. Il caprino con pistacchio è stato una curiosa scoperta e l’accostamento del formaggio di capra con il pistacchio riesce a esaltare il sapore di entrambi. E infine la toma, più compatta e saporita, deliziosa sopratutto quella stagionata in paglia la cui friabilità è quasi simile a quella del Parmigiano da grattugiare.

I prodotti SisAgro sono spesso trovati in vendita con il marchio Amore&Natura e possono essere usati per la creazione di cestini e idee regalo. Ai formaggi di capra si può abbinare l’olio extravergine che l’azienda produce in Sicilia, oppure alcuni prodotti secondari come il sapone al latte di capra o di olio d’oliva studiati per recuperare gli scarti di produzione.

Altri prodotti in vendita qui sono provenienti da aziende amiche di SisAgro e che ne condividono la stessa filosofia. Puoi trovare quindi il vino, la birra, la pasta, le conserve e molto altro. Tutto sotto il marchio Amore&Natura.

Scopri la Fattoria Prato delle Cicogne

Organizza la tua visita alla Fattoria Prato delle Cicogne e sperimenta in prima persona il processo di produzione dei formaggi di capra.

Per informazioni e/o per acquistare i prodotti SisAgro puoi usare i seguenti contatti:

Scilla 335 1368124

Cecilia 335 6327146

Questo post è scritto in collaborazione con SisAgro

Fattoria Prato delle Cicogne, formaggi di capra a Biella
Fattoria Prato delle Cicogne, formaggi di capra a Biella

promo:

About Gian Luca Sgaggero 585 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo!Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*