Fotografie di Brusnengo

promo:

Panorama dalla periferia del paese, fotografie di Brusnengo

Abbiamo da poco terminato una nuova esplorazione, il progetto #ExploreBiella alla scoperta della provincia di Biella continua e in questa galleria fotografica vi propongo alcuni scatti realizzati durante le due giornate nell’ultimo comune, queste sono le fotografie di Brusnengo.

Di certo ad arricchire la nostra esperienza è stato come sempre il contatto con i cittadini che vivono il paese, primo tra tutti il sindaco, Fabrizio Bertolino, accompagnato dal suo vice Ludovico, da Vera della Pro Loco e da Emanuele del Team Rive Rosse.

Pista nel territorio delle Rive Rosse, fotografie di Brusnengo
Pista nel territorio delle Rive Rosse, fotografie di Brusnengo

Fotografie di Brusnengo


Clicca qui per vedere la photogallery completa


La scoperta di Brusnengo (visita il sito del comune) è cominciata dal Municipio dove, con il sindaco e il suo vice, abbiamo parlato dei cittadini brusnenghesi, un popolo fiero e molto laborioso, che nei secoli si è distinto per il coraggio e la voglia di ricominciare che ha portato molti compaesani a migrare, anche molto lontano, in cerca di fortuna.

Avere familiari molto lontani era normale, ci spiegano, peroprio per questo una signora ebbe un’idea molto originale, che ancora oggi viene ricordata in paese. Nina Talocchino era il suo nome, che a metà del 1900 decise di raccogliere le notizie di Brusnengo, e della vicina Roasio, in un giornale che ben presto cominciò a raggiungere tutti i brusnenghesi sparsi per il globo: La Voce di Brusnengo.

Proseguiamo poi alla scoperta del paese, una cittadina divisa in diversi cantoni, alcuni dei quali sono dei piccoli borghi in miniatura nelle cui strade si respira ancora il passato, tra le mura di mattoni e le gradinate che sembrano in attesa del ritorno dei compaesani partiti.

Gli edifici sacri sembrano essere i più importanti, la Chiesa Parrocchiale dei Santi Pieto e Paolo o la piccola chiesetta di San Bernardo, ci fanno capire quanto la fede sia presente nella comunità che le conserva con devozione, mantenendo per quanto possibile i decori rinascimentali del passato.

Realtà da scoprire a Brusnengo

Con il Team Rive Rosse poi andiamo alla scoperta del territorio circostante il paese, in uno scenario mozzafiato, in mountain bike fino a raggiungere la Madonna degli Angeli, una piccola chiesa posta su un colle da cui si gode un panorama unico e suggestivo.

In un contesto del genere è molto praticata la coltivazione della vite e il vino è uno dei principali prodotti che Brusnengo ha da offrire, un vino particolare e unico, come ci spiega Filippo Barni dell’omonima azienda agricola, produttore non solo di Bramaterra e di altre etichette del luogo, ma anche del pregiato Mesolone e di un delizioso vino passito, il Cantagal.

Di tutto questo ti parlerò ancora, per il momento ti lascio sfogliare le mie fotografie di Brusnengo.


Clicca qui per vedere la photogallery completa




Booking.com

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, fotografie di Brusnengo
Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, fotografie di Brusnengo

promo:

About Gian Luca Sgaggero 583 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo!Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*