Itinerari MTB, a Brusnengo alla scoperta delle Rive Rosse

promo:

Itinerari MTB, Rive Rosse
Itinerari MTB, Rive Rosse

Due giornate alla scoperta di Brusnengo si sono rivelate piene di eventi, luoghi da visitare e persone da conoscere con una storia da raccontare che fa di questo territorio un collegamento tra il biellese e il mondo, ma una delle esperienze che più mi ha colpito è stata la scoperta degli itinerari MTB nella zona delle Rive Rosse.

Premetto di non essere un ciclista provetto, anche se sempre più spesso mi rendo conto che due ruote e un paio di pedali sono un ottimo modo per visitare una zona lentamente e assaporarne l’atmosfera.

Ho scoperto l’esistenza delle Rive Rosse durante la prima giornata brusnenghese, tra coloro che ci hanno accolto al nostro arrivo in paese c’era anche Emanuele Comoglio, residente a Lessona, presente per raccontarci la realtà del Racing Team Rive Rosse, associazione sportiva dilettantistica di cui fa parte.

Itinerari MTB, il Racing Team Rive Rosse
Itinerari MTB, il Racing Team Rive Rosse

Il territorio delle Rive Rosse

La prima cosa che mi ha incuriosito è stata definire esattamente dove si trova questo territorio chiamato Rive Rosse, in un biellese dove si sente spesso parlare di Bessa e di Baraggia questo nome non mi diceva nulla e, lo ammetto, ho scoperto di ignorare totalmente l’esistenza di uno dei lembi più suggestivi della provincia di Biella.

Le Rive Rosse prendono questo nome dal terreno che vi si trova, un suolo la cui origine è molto antica, si parla dell’era in cui quello che oggi è il biellese si trovava sommerso dagli oceani alla latitudine dell’Equatore, o giù di li. Emerso dalle acque e increspato dai moti tettonici il biellese si è arricchito di rilievi montuosi scossi da eruzioni vulcaniche e successivamente sferzato dai venti e dalle intemperie che ne hanno causato una grande erosione, tra i colli oggi si trovano alcune zone sabbiose, residuo della roccia sgretolata che, vista la grande presenza di ferro, assume un colore arancio rossastro che diviene caratteristica predominante del paesaggio.

L’area che pare quasi non essere terrestre, alcuni la definiscono un paesaggio quasi marziano, è compresa tra la provincia di Biella e quella di Vercelli, tra i comuni di Brusnengo, Masserano, Curino e Roasio principalmente, ma i comuni, toccati dalla rete di sentieri e itinerari MTB percorribil,i sono ben 10 partendo dalla Valle Strona di Vallemosso.

Itinerari MTB, pista nelle Rive Rosse
Itinerari MTB, pista nelle Rive Rosse

Itinerari MTB nelle Rive Rosse

Dopo i racconti di Emanuele e di Vera (membro della Pro Loco di Brusnengo), non ho resistito a domandare se fosse possibile visitare questo luogo di cui tutti sembravano entusiasti. Emanuele quindi mi ha spiegato che ogni giorno sempre più appassionati di mountain bike arrivano a Brusnengo per avventurarsi tra le alture vicine al paese, e l’indomani mattina anche il Team Rive Rosse aveva organizzato un’escursione di allenamento.

Non me lo son fatto dire due volte e la mattina seguente, alle nove del mattino, privo di qualsiasi giusto abbigliamento, mi sono trovato al punto d’incontro del Racing Team nella piazza del mercato di Brusnengo, per scoprire che non eravamo i soli in partenza. Altri tre gruppi in questa domenica avevano scelto le Rive Rosse per le loro escursioni, gruppi numerosi per un totale di circa 200 persone circa. Uno di essi era già partito, mentre gli altri due si sono avviati verso la periferia del paese mentre noi aspettavamo alcuni ritardatari (ovviamente detto con simpatia, del resto per divertirsi non c’è fretta).

Itinerari MTB, Rive Rosse, itinerario tra i vigneti
Itinerari MTB, Rive Rosse, itinerario tra i vigneti

Il gruppo variegato e composto da adulti e bambini mi mette fiducia, mentre provo la bicicletta in molti mi rassicurano dicendomi che il percorso non è troppo difficile, in realtà nessuno ha mai detto che non fosse nemmeno troppo facile, ma nel mio ottimismo non ho dato peso a ciò, desideroso di partire in sella alle due ruote.

Compatti e allegri i ciclisti si sono avviati verso il centro di Brusnengo e da li il gruppo ha risalito il paese fino a raggiungere il Canton Forte, dove un tempo si trovava il castello di Brusnengo del quale oggi rimane solo un muro di fondamenta.

Addentrandoci tra i vigneti, non senza un poco di fatica, svoltiamo a sinistra a un bivio seguendo le indicazioni per la Madonna degli Angeli, da qui il paesaggio comincia a cambiare, la pista si fa rossastra e a tratti rocciosa, è una strada percorribile in fuoristrada, e noi con le biciclette inizialmente non troviamo fatica.

La vegetazione è spoglia vista la stagione autunnale, questo mi permette di osservare qua e la il paesaggio davvero singolare, alcune curve e un paio di tornanti mi catapultano in un’ambientazione da mozzare il fiato.

Itinerari MTB, salita in curva nelle Rive Rosse
Itinerari MTB, salita in curva nelle Rive Rosse

Non riesco a vedere il paese, nascosto dietro la collina, e tutto attorno a me vedo i colli rossastri striati dagli spogli rami degli alberi, che comunque non sono mai molto alti. Il mio fiato comincia a darmi del filo da torcere e le cosce mi urlano di fermarmi, questo non significa che il percorso sia impossibile, anzi, ma semplicemente che io non sono abbastanza allenato e avrei dovuto prenderlo con più calma.

I ragazzi preoccupati si fermano ad attendermi, ma dico loro di proseguire, riprendo un attimo fiato e mi voglio godere lo spettacolo che mi circonda in completa solitudine. Dopo alcuni minuti però mi raggiunge il presidente del team per spronarmi e controllare che fossi ancora vivo.

Riprovo a montare in sella, dopo il tornante la salita si fa più ardua e in alcuni tratti la bicicletta s’impenna e io decido di proseguire a piedi, ho il terrore di ribaltarmi all’indietro. Continuo a piedi fino alla curva successiva e svoltando vedo, dopo l’ultimo tratto di salita, la Chiesa della Madonna degli Angeli.

Vedendomi spuntare in fondo alla strada gli altri ragazzi del gruppo esplodono in un grido d’esultanza, forse un po’ canzonatorio, ma la loro energia mi da la forza di rimontare in sella e dare alcune pedalate, ma i miei muscoli mi chiedono di smettere poco dopo. Finisco l’ultimo tratto a piedi, spingendo la bicicletta e arrivo davanti alla chiesetta affaticato e affannato, ma orgoglioso di aver raggiunto il traguardo di questo originale triathlon (pedala, cammina, striscia) sulle colline di Brusnengo.

Itinerari MTB, Rive Rosse, la Madonna degli Angeli
Itinerari MTB, Rive Rosse, la Madonna degli Angeli

Vera mi racconta che la Madonna degli Angeli è un luogo molto sentito dalla popolazione, nonostante la sua apparente semplicità esteriore. Questa chiesa viene aperta solo una volta durante l’anno, in occasione della Pasquetta, e qui si radunano gli abitanti di Brusnengo e di Roasio (che si trova dall’altro lato) per festeggiare assieme.

Mentre parte del gruppo prosegue verso un tratto più impegnativo del percorso, gli altri mi spiegano che gli itinerari MTB esistenti sono moltissimi, molti di essi percorrono le linee tagliafuoco realizzate per precauzione, infatti in estate questa zona può diventare anche molto arida e il rischio di incendi è molto alto. Il lavoro di Emanuele qui è proprio quello di trovare e mappare tutti i sentieri , un lavoro accurato e minuzioso che comporta l’inserimento degli stessi in cartina per renderli disponibili sul sito internet di Rive Rosse, dove già si possono trovare gli itinerari censiti.

Mentre ci stiamo preparando a proseguire il nostro tour, arrivano alla Madonna degli Angeli alcuni runners, saliti da Brusnengo ci dimostrano quanto sia facile arrivare fino qui anche a piedi, a prova del fatto che i percorsi nelle Rive Rosse sono praticabili anche a piedi.

Ci spostiamo quindi su un’altra cima poco distante, da qui si gode di un panorama a 360° sulle Rive Rosse, da un lato si vede il Canton Forte di Brusnengo, parte di Masserano, in lontananza alcune frazioni di Curino, verso oriente si scorge il novarese mentre l’unica parte di orizzonte coperta è quella del colle della Madonna degli Angeli.

Itinerari MTB, Rive Rosse, panorama in direzione Curino
Itinerari MTB, Rive Rosse, panorama in direzione Curino

Rientriamo verso il paese, il percorso in discesa è più semplice, ma in alcuni tratti troppo ripidi preferisco scendere e camminare, per il timore di ribaltarmi in avanti. In alcuni tratti più semplici mi faccio prendere la mano e scendo a briglia sciolta per assaporare un po’ l’ebrezza della velocità, ma sono tratti limitati, non essendo un esperto preferisco prevenire incidenti.

Raggiungiamo Brusnengo concedendoci una piccola deviazione tra i vigneti, coltivazioni tipiche di questa terra di vino, e da qui osserviamo il paese silente mentre alcuni agricoltori sono intenti a potare e prendersi cura delle piante di vite.

Rientro in piazza per scoprire di esser l’ultimo arrivato, tutti gli altri nonostante il giro più lungo sono già tornati indietro, ma mi consolo pensando che ci va piano va lontano e sentendomi euforico al pensiero dell’esperienza appena vissuta.

Itinerari MTB, il presidente del Racing Team Rive Rosse, Marco Benetel
Itinerari MTB, il presidente del Racing Team Rive Rosse, Marco Benetel

promo:

About Gian Luca Sgaggero 582 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo!Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*