Laghi di Plitvice, visita al parco nazionale più famoso della Croazia

Laghi di Plitvice
Laghi di Plitvice

Torna Luca a raccontarci dei suoi viaggi, questa volta ci porta in Croazia per un itinerario immerso nella natura nel Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice, dove i colori e i paesaggi lasciano un ricordo indelebile nella memoria.

Partiamo per la Croazia nel mese di luglio e, dato che il tempo a disposizione non è molto, abbiamo deciso di attraversare l’Adriatico su un traghetto della compagnia Croata Jadrolinjia in modo da portare con noi l’auto.

Partiti da Ancona il sabato sera alle 22.00 arriviamo a Zadar il mattino alle 7.00, il viaggio in traghetto oltre a risparmiarci le molte ore di guida ci ha consentito di riposare per tutta la notte e, se si parte in un periodo poco trafficato, si può benissimo evitare di prenotare cuccette o poltrone dato che ci sono molti divanetti comodissimi a disposizione.

Il costo del viaggio in traghetto per 2 persone e un auto  è di 350,00€ circa andata e ritorno.

Già durante il viaggio in traghetto possiamo notare come i prezzi croati siano inferiori a quelli italiani. In Croazia la moneta corrente è la Kuna, l’equivalente di 1 € sono 7 kune e al prezzo di 40 kune abbiamo potuto fare un abbondante colazione a buffet. Se poi ci mettiamo che alle prime luci dell’alba ci si trova circondati dall’arcipelago zaratino e che dopo uno slalom tra le Isole si vede spuntare la città di Zadar, il benvenuto da parte della Croazia inizia in bello stile.

Il tempo di sbarcare e ci ritroviamo in pieno centro città, ne approfittiamo per un prelievo di kune a un bancomat e usciamo dalla città diretti verso nord. Siamo diretti verso il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice (Nacionalni park Plitvička jezera) distante circa 200 km da Zadar.

Dopo avere seguito la statale 8 fino a Maslenica, dove uno spettacolare ponte passa sopra ad un canyon meritando una sosta, proseguiamo in direzione Jesenice e Gradac iniziando a salire sui Balcani. Così, tra bei panorami, ci congiungiamo con la statale 1 che ci porta diritti al parco nazionale e al vicino paese di Jezerce, dove abbiamo prenotato un camera per due notti all’hotel Golden Lake.

Lungo questa strada gli ultimi 20-30 km sono un susseguirsi unico di alloggi per turisti, ci sono esclusivamente appartamenti, camere e hotel per tutte le tasche. Il nostro hotel, che come tutti gli altri, è una casa di proprietà riadattata per ospitare turisti, è molto bello, in una zona verde e boschiva, con camere arredate in stile moderno, ma con un gusto rustico.

I gentili proprietari ci consentono di fare check-in anche se sono le 10 del mattino, ci danno alcune dritte per la visita del parco e, dopo poco, siamo all’ingresso del parcheggio numero 2. La giornata domenicale un po’ ci penalizzerà e lo si nota già dal numero di macchine parcheggiate.

CLICCA QUI: Cerca una sistemazione nei pressi dei Laghi di Plitvice

Laghi di Plitvice, visuale dall'alto
Laghi di Plitvice, visuale dall’alto

Visitare i laghi di Plitvice

L’ingresso al parco è piuttosto caro, 25,00€ per una giornata, per chi si ferma due giorni c’è un leggero sconto, 40,00€ che noi paghiamo dato che il giorno dopo torneremo.

Visitare il parco in un giorno non consente di apprezzarlo nel migliore dei modi, ci sono due grandi zone che possiamo dividere in alta e bassa. La prima si raggiunge con dei bus che portano i turisti nel punto più alto del parco, mentre alla zona bassa si accede grazie a della barche traghetto.

Decidiamo di visitare prima la parte alta e, dopo essere arrivati con il bus e passato uno dei tanti controlli del biglietto, incominciamo a scendere lungo delle belle passerelle in legno che, in circa 4 ore, ci riporteranno al punto di partenza.

Il cammino è spettacolare, immersi nella natura si scende costeggiando decine di cascate e laghetti con un acqua che stupisce per la sua trasparenza e i suoi colori.

Si cammina nella meraviglia dei laghi di Plitvice scattando centinaia di foto fino a giungere alla seconda parte del parco, dove vari traghetti caricano i turisti per attraversare il più grande dei laghi del parco, il Jezero Kozjak, arrivando, dopo 15 minuti di navigazione, in un area attrezzata con bar, ristoranti e negozi di souvenirs.

Da qui si parte per esplorare la parte bassa del parco, il percorso è meno selvaggio della parte alta, ma i laghi sono più grandi e il colore dell’acqua è indimenticabile. Camminiamo fino a raggiungere la grande cascata per poi fare ritorno tenendoci alcune cose per il giorno dopo.

Al ritorno in hotel ceniamo a base di antipasti di formaggi, zuppa di verdure, trote alla griglia con vari contorni e dolce.

Laghi di Plitvice. passeggiata
Laghi di Plitvice. passeggiata

Secondo giorno tra i laghi di Plitvice

Il giorno dopo facciamo una bella colazione a buffet all’aperto con un bel panorama, è una splendida giornata.

Si parte per la seconda giornata di visita dei laghi di Plitvice. Decidiamo di invertire il percorso, ci imbarchiamo sul traghetto che ci porta nella parte bassa da dove prendiamo un sentiero che ci porterà in alto in una zona molto panoramica dove si ha una bella visuale del parco.

Si cammina per ore lungo le passerelle in legno che attraversano in lungo e in largo i laghi fino ad arrivare a una fermata dei bus da cui una navetta ci riporta nella parte più alta del parco.

Scendiamo di nuovo cambiando i sentieri del giorno prima e ci godiamo il tutto molto meglio, visto che di Lunedì ci sono meno persone, trascorrendo così una bellissima giornata.

Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice regala atmosfere indimenticabili, un luogo da vivere con lentezza, in cammino, per gustare al meglio i suoi sentieri.

Il testo e le fotografie di questo post sono stati realizzati da Luca Benericetti.



Booking.com

Laghi di Plitvice, cascate
Laghi di Plitvice, cascate

promo:

About Luca Benericetti 26 Articoli
Sono un operatore ecologico 45enne con la passione per i viaggi, mezzo podista e ancor meno ciclista abitante a Ozzano dell'Emilia in provincia di Bologna.

4 Comments

    • Ciao Vincenzo, effettivamente il prezzo non è basso, ma si può entrare due giorni e alzare il prezzo è servito a ridurre il sovraffollamento di turisti e permettere a chi vuole spendere qualcosa in più di vivere questa meraviglia naturale con più tranquillità, non credi?

      • Ciao io invece vorrei più informazioni se possibile,dato che andremo a zara quest estate e vorremmo visitare questi laghi e dato che ci sarà anche un bimbo di quasi 4 anni,chiedevo perciò se è possibile fare il percorso con passeggino o ci sono ostacoli nel mentre e se, e quanto paga il bambino?e se si riesce a visitare anche in un giorno?grazie in anticipo Sara

        • Ciao Sara, mi sono un po’ informato in rete e sul sito dei laghi c’è scritto che i bambini sotto i 7 anni non pagano. Io ricordo che i percorsi nel parco erano semplici e anche le passerelle (18 Km in tutto) sono agibili facilmente, tuttavia penso che il passeggino sarebbe un intralcio non indifferente, non avete pensato a un’altra soluzione? Vi consiglio di scegliere il metodo più comodo perché a Plitvice si cammina molto e conviene essere comodi, proverei a spronare il bambino a fare un po’ di moto 🙂
          C’è la possibilità di visitare il parco in una giornata, dovrete decidere che zone saltare però, perché per vederlo tutto sono pochi due giorni.
          Spero di esserti stato utile, buon viaggio, Gian.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*