Montebore, il formaggio Slow Food della Gioconda in Val Borbera

Produzione del formaggio Montebore al Caseificio Vallenostra
Produzione del formaggio Montebore al Caseificio Vallenostra

Un tour dell’alessandrino che si rispetti deve toccare i luoghi salienti, ma anche comprendere i sapori che fanno l’eccellenza di questa terra, come il Montebore, formaggio che gode del presidio Slow Food prodotto sulle alture dell’Appennino piemontese in Val Borbera.

Siamo a Mongiardino Ligure, in provincia di Alessandria, un piccolo paese che si trova in Val Borbera, ed è qui che tra le alture dell’Appennino, si trova il Caseificio Agriturismo Vallenostra, che ho avuto modo di visitare durante il mio fine settimana tra Alessandria e il Monferrato.

Dirigendosi verso la periferia dell’alessandrino la strada che conduce a Mongiardino Ligure s’insinua tra i monti attraversando le suggestive vallate erose conosciute come calanchi. Uno spettacolo della natura osservabile dalla strada e dai pochi punti di sosta panoramici che tuttavia non consentono una completa visuale sul tratto più sbalorditivo.

Vivo in Piemonte da sempre e non conoscevo questi luoghi, tanto singolari da lasciarmi assorto nel contemplare i profili dei canyon scavati dal torrente.

Proprio dal fondovalle si trova la strada che risale la Val Borbera fino a raggiungere Mongiardino Ligure e, proseguendo, l’Agriturismo Vallenostra posto in posizione tranquilla lungo pendio dei monti.

CLICCA QUI: Cerca un hotel a Mongiardino Ligure

Il Montebore fresco, presidio Slow Food in Val Borbera
Il Montebore fresco, presidio Slow Food in Val Borbera

Conosciamo il Montebore

Al nostro arrivo il proprietario di Vallenostra ci accompagna in visita al caseificio, l’ora di cena è vicina, ma è buona cosa conoscere direttamente gli ingredienti che comporranno il menù.

Il protagonista nel piccolo punto vendita del Caseificio Vallenostra è sempre il Montebore, un tipico formaggio di pecora la cui ricetta è stata riportata in auge dal passato. Esso infatti era già molto conosciuto nei secoli addietro ed era un prodotto rinomato per la sua bontà e genuinità.

Il Montebore è caratterizzato dalla tipica forma a tre o cinque piani (quest’ultima chiamata Monteborone). Ci viene spiegato che in realtà ogni piano è una forma singola, le forme di diversa misura vengono sovrapposte quando ancora sono fresche e messe a stagionare.

Al di là del vetro che ci separa dalla zona di produzione del caseificio, alcuni carrelli sono carichi di forme di formaggio fresco pronto per essere messo a ‘maturare’, è poi un processo naturale a far aderire e unire le forme tra loro facendole diventare una forma di formaggio unico.

L’alimentazione genuina degli ovini permette di avere un latte di prima qualità e questo sta alla base della bontà del Montebore. La tecnica, recuperata dal passato e perfezionata, permette un prodotto che ha meritato il presidio Slow Food per la sua qualità, che arriva fin dalla salute e dalla qualità della vita delle pecore che producono il latte con cui viene prodotto.

Nel punto vendita è possibile trovare anche altri tipi di formaggi, alcuni molto freschi, altri stagionati, ma chi conosce il Vallenostra sa che il fiore all’occhiello è il Montebore.

Montebore, Agriturismo Vallenostra
Montebore, Agriturismo Vallenostra

Montebore e la Gioconda

Un aneddoto legato alla vita di Leonardo Da Vinci unisce il formaggio Montebore al quadro della Gioconda, una storia che rasenta la leggenda, ma che pare sia documentata dagli scritti dell’artista giunti fino a noi.

Nel 1489 Leonardo fu nominato gran cerimoniere al matrimonio di Isabella d’Aragona, nobildonna che si dice divenne sua modella per la creazione del quadro della Gioconda.

Tra i compiti del gran cerimoniere c’era anche quello di stabilire un menù per il banchetto nuziale e Leonardo scelse il Montebore come formaggio da servire a tavola ai commensali.

Il Caseificio Vallenostra definisce il Montebore così: ‘Il Montébore è un sopravvissuto, parla del passato, ha lottato per non conoscere l’estinzione, per non sparire dal mondo del gusto e della qualità. Merita rispetto, chiede consapevolezza.

Non è forse questa una buona ragione per andare a scoprirne il sapore e visitare i luoghi dove nasce?

Puoi trovare informazioni sul Montebore sul sito del Caseificio Vallenostra e gustarlo nelle sue ricette tipiche all’Agriturismo. Oppure puoi organizzare la tua visita a Mongiardino Ligure contattando l’ATL di Alessandria e Monferrato.



Booking.com

Il formaggio Montebore, presidio Slow Food in Val Borbera
Il formaggio Montebore, presidio Slow Food in Val Borbera

 

promo:

About Gian Luca Sgaggero 590 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo!Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*