Prodotti biellesi: ristoranti, eccellenze territoriali e gelati a Km0

Prodotti biellesi naturali
Prodotti biellesi naturali

È bello scoprire che nel territorio in cui si vive esistono realtà attente alla valorizzazione dei prodotti locali, attente a dare risalto e rilanciare l’economia e per far questo creano una rete di commerci mirata alla produzione, compravendita e consumazione di prodotti biellesi, ossia made in Biella.

Sempre di più sono infatti le realtà che invertono la tendenza importatrice che per decenni ci ha spinti alla ricerca di prodotti, spesso fuori stagione, provenienti da paesi esotici lontani dove il clima ne permette una fruttificazione anticipata o addirittura multipla durante il corso dell’anno.

I prodotti della propria terra sono senza dubbio preferibili e migliori rispetto a quelli provenienti dall’altro capo del mondo, in primo luogo perchè sono i sapori con cui siamo cresciuti e che quindi rievocano nella nostra memoria il nostro passato, ma inoltre anche per il fatto che la maturazione al momento della raccolta è sicuramente ottimale e la frutta e la verdura non vengono raccolte anticipatamente per poter maturare nella cella frigo di un container in attesa di finire sugli scaffali del supermercato.

Prodotti biellesi a base di castagne da Orto nel Bosco
Prodotti biellesi a base di castagne da Orto nel Bosco

L’Orto nel Bosco valorizzare il territorio con le castagne

Se penso a prodotti genuini mi vengono in mente sempre più esercizi che si adoperano a proporre la qualità alla propria clientela, ma una realtà che molto mi ha colpito è quella de ‘L’Orto nel Bosco‘ che ha sede a Cossato.

ATTENZIONE: L’Orto nel Bosco ha chiuso, ma i produttori locali possono essere rintracciati anche singolarmente, la bontà biellese continua!

L’Orto nel Bosco è una società agricola nata con l’intento di valorizzare prodotti biellesi che in passato sono stati molto importanti per la zona in cui viviamo, il biellese, ad esempio un frutto che via via ha perso il suo potere di vendita soppiantato da prodotti nuovi, alternativi, forse più ‘comodi’ che possiedono lo stesso tipo di utilizzo: il castagno.

Il territorio biellese è densamente popolato di castagni e la volontà di recuperare questo prodotto naturale ha dato come risultato il punto d’incontro tra la Provincia di Biella, le Comunità Montane e l’Associazione Biellese del Castagno ‘Ij maron ëd l’arbo’ unitesi per conseguire questo scopo dal 2008.

La volontà di creare un’unica filiera di lavorazione delle castagne, non solo come prodotto fresco, ma anche essiccato e per i suoi derivati, ha portato all’unione di un piccolo gruppo di aziende e di privati biellesi in una cooperativa che è stata inaugurata il 14 aprile del 2012, conta attualmente 14 soci, e ha da poco compiuto un anno, nasce così l’Orto nel Bosco.

Abbiamo conosciuto Annalisa, la presidentessa, proprio durante questa ricorrenza, in occasione della quale ci siamo recati presso la sede, a Cossato, dove abbiamo potuto degustare e conoscere meglio la vasta quantità di prodotti che qui si possono trovare.

In totale sei aziende agricole collaborano con l’Orto nel Bosco, provenienti da differenti paesi del biellese, ma tutte attente ad utilizzare i prodotti genuini della terra: Az. Agricola Momo di Strona, Oro di Berta di Castagnea di Portula, La Prevostura di Lessona, Apicoltura Dario Monteferraio di Biella, Cascina Caplaret di Biella, Pasticceria Sassello di Cossato e l’Azienda Florovivaistica Carlo Lazzerini di Cavaglià.

Qui è possibile trovare la verdura fresca di stagione, il riso di produzione locale, confetture, miele, torte, salumi, ma anche il vino e la birra naturale, la parola d’ordine è sempre il territorio. Basata sulla stagionalità, la varietà dei prodotti in vendita varia in base ai mesi dell’anno, garantendo sempre la freschezza e la genuinità degli stessi.

Durante la giornata abbiamo anche fatto la conoscenza di Tiziano Fratus, di professione scrittore, i quali testi si sviluppano sul tema arboricolo, Fratus, in codice @HomoRadix, ha colto l’occasione per presentare il suo nuovo libro: ‘Il manuale del perfetto cercatore d’alberi’.

Cena da Il Talucco di Valdengo, prodotti biellesi
Cena da Il Talucco di Valdengo, ovviamente a base di prodotti biellesi

Il Talucco e il metodo Kousmine

Osservando realtà più specifiche, invece, troviamo anche ristoranti che adottano la stessa filosofia in campo alimentare, uno davvero speciale è ‘Il Talucco‘ di Valdengo, ristorante atipico immerso nel verde delle colline del biellese che propone alla clientela uno stile di alimentazione basato sul metodo Kousmine.

Questo metodo, nato per la prevenzione tumorale e ideato dalla dottoressa di cui porta il nome, ha come scopo quello di ristabilire l’equilibrio dell’organismo fungendo da strumento terapeutico-preventivo contro i malori del mondo moderno causati da elementi tossici e inquinanti.

Pranzo kousmine da Il Talucco di Valdengo, prodotti biellesi
Pranzo kousmine da Il Talucco di Valdengo

Essendo del tutto naturale, il metodo Kousmine, può essere adottato anche da persone sotto terapia, studi scientifici ne dimostrano l’efficacia.

I quattro pilastri su cui si basa sono: l’alimentazione equilibrata, il controllo dell’acidità, l’igiene intestinale e gli integratori alimentari. Vi è inoltre un quinto fattore, quello della terapia dei vaccini immunomodulanti, tecnica di deviazione e immunoderivazione dolce degli anticorpi utile a stabilizzare alcune patologie (reumatiche, respiratorie, ecc…).

Al di la dello scopo terapeutico, il metodo Kousmine è comunque utile a tutti coloro che vogliano mantenersi in salute e volgano un particolare occhio attento al benessere fisico.

La corretta attuazione dello stile Kousmine prevede a priori la purificazione dell’organismo con una rigida dieta che può variare da un soggetto all’altro e può comportare il digiuno a sola acqua o in alternativa un’alimentazione di sole verdure o frutta, con l’esclusione di patate e banane.

Una volta purificato il corpo è bene rinforzare la proprio flora batterica intestinale e mantenere un’alimentazione ricca di fibre (vegetali e cereali), molto idratata (anche per mezzo di tisane o brodi) e controbilanciata da attività fisica regolare.

Ovviamente non voglio spaventarvi, questa è la teoria, ma da Talucco potete provare questo tipo di alimentazione grazie il fornito buffet nel quale predominano le verdure, la frutta, cereali e legumi e solo in minima parte le proteine animali, in ogni caso cucinate in modo salutare.

Ai volti attoniti, forse turbati dalla particolarità un po’ estrema di questo genere di cucina, Valentina risponde così: ‘È ovvio che se un cliente vuole una tagliata al sangue noi gliela prepariamo, ma diamo comunque a tutti la possibilità di poter scegliere di provare!’.

Il menù alla carta, infatti, presenta portate stuzzicanti per le gole più raffinate e molte di esse presentano l’originale estro culinario dello chef, il marito di Valentina, che talvolta propone tagliatelle alla curcuma, pasta preparata con farine alternative o speziate, talmente saporite di per se da non necessitare di condimento se non un po’ di burro chiarificato.

Ottimi anche i secondi e i dessert, insomma, un ristorante davvero da provare e… se non vi garba il metodo Kousmine potete sempre mangiare a vostro gusto e poi dedicarvi all’attività fisica tra la natura dei dintorni.

Vi consiglio di andare da Talucco all’ora di pranzo, durante il giorno il giardino è davvero piacevole e vi sarà meglio possibile gustare la rustica ambientazione di questa struttura che all’occorrenza può offrire anche due camere da letto.

Sapori biellesi da Alice Dolce & Gelato, prodotti biellesi
Sapori di prodotti biellesi da Alice Dolce & Gelato

Alice Dolce & Gelato, viziarsi di piacere con prodotti biellesi

Ultimo gioiello d’eccellenza biellese, perchè non vogliamo farci mancare proprio nulla, è una gelateria aperta da un paio d’anni in centro città, proprio lungo via Italia, il corso commerciale, e che offre sapori originali sia per la stranezza che per la ricercata bontà degli ingredienti utilizzati.

I titolari di ‘Alice Dolce & Gelato‘ sono esperti gelatai e si divertono a deliziare i palati biellesi con prodotti come il gelato alla Grappa Revel Chion, oppure al Mojito, alla crema al wisky o alla birra Menabrea, vie di mezzo tra gelato e sorbetto che riescono a valorizzare questi sapori inusuali per questo tipo di dessert.

Ottimi anche i gusti crema tra i quali mi fanno impazzire il latte e miele o la Crema Biellese, una variante del gusto crema in cui vengono miscelate le paste di meliga, biscotti piemontesi a base di farina gialla di mais, o i gusti frutta con varianti particolari tipo la mela cotta, il mirtillo delle colline della Serra o la lavanda, prodotta con oli essenziali naturali provenienti da un’azienda agricola che coltiva piante aromatiche in Cavaglià.

Se passate in centro quindi cercate Alice, ne rimarrete piacevolmente colpiti. E se avete in previsione una cena o una festa da Alice potete far preparare la torta gelato personalizzata per voi!

L’Orto nel Bosco – Società Agricola Cooperativa [CESSATA ATTIVITA’]

Il Talucco
Via Raffaello Sanzio, 31
Valdengo (BI)
015881220
www.iltalucco.com

Alice Dolce & Gelato
Via Italia, 12/a
Biella
Tel. 3276555608
www.alicedolcegelato.it



Booking.com

Gelati con prodotti biellesi da Alice Dolce & Gelato
Gelati con prodotti biellesi da Alice Dolce & Gelato

promo:

About Gian Luca Sgaggero 611 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo! Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

2 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*