Un saluto da Astypalea

Il nome corretto è Astypalea, e non Astypalaia che è un errore di traduzione dal greco. L’isola è brulla e arida, con molte coste rocciose che regalano panorami mozzafiato. Partendo da Pera Gialos, stamane siamo stati a Maltezana e poi abbiamo proseguito fino al villaggio, semi abbandonato, di Vathy.

Tornati verso la civiltà abbiamo oltrepassato Chora (secondo me unica città dell’isola) per scendere verso Livadia, località ricca di ristoranti, bar e negozi, oltre che dotata di una spiaggia molto frequentata dai turisti. Livadi però non era la nostra tappa finale, proseguendo, e lasciando la strada asfaltata, si arriva alla spiaggia di Vatses, una delle più belle dell’isola, secondo alcuni locals. Purtroppo non abbiamo trovato spiagge bianche e sabbiose, ma i ciottoli arrotondati di Vatses sono stati un buon giaciglio per riposare e asciugarci dopo un tuffo nella fresca acqua del mare. Forse la strada sterrata non è delle migliori, ma vale la pena percorrerla. Per chi desiderasse trascorrervi la giornata, a Vatses si trova un beach bar che serve drink e spuntini. Ma vi ho già detto troppo, tutto il resto ve lo spiego in questo video.

Disponibile su Amazon.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*