Val di Bondo, divertirsi tra attività all’aperto e sentieri di guerra

Val di Bondo
Val di Bondo

Durante il nostro fine settimana a Tremosine sul Garda abbiamo visitato vallate scoscese e altipiani verdeggianti, scenari dall’indescrivibile magnificenza, come la Val di Bondo che abbiamo risalito fino a giungere al Passo Nota. Qui giungono molti visitatori che amano le attività all’aria aperta e che vanno alla ricerca di antichi sentieri di guerra percorsi da molti soldati durante il conflitto del ’15-’18.

Risalire la vallata è un tuffo nella natura con tutti i cinque sensi, se hai tempo di percorrere la Val di Bondo con calma avrai modo di effettuare varie soste, godere di stupendi panorami o rilassarti in qualche area pic-nic all’ombra degli alberi.

CLICCA QUI: Cerca un hotel a Tremosine sul Garda

Val di Bondo

Ma le meraviglie non finiscono qui, se ti spingi più in su, fino in cima alla valle, puoi arrivare al Passo Nota, dove si trova, all’altitudine di 1208 metri s.l.m., il rifugio degli alpini del gruppo di Vesio di Tremosine.

Ci fermiamo un po’ di tempo in loro compagnia, per rifocillarci e assistere alla spiegazione di come preparare un tipico spiedino locale, realizzato con differenti tipi di carne e verdure, ritenuto una prelibatezza del luogo. E, a buona ragione, a pranzo li abbiamo praticamente divorati. Accompagnati con la polenta aiutano a combattere l’aria fredda d’alta quota.

In attesa del pranzo ci dedichiamo ad alcune attività all’aria aperta, alcuni di noi scelgono la bike mentre la maggior parte decide di praticare nordic walking, una camminata dal ritmo piuttosto sostenuto eseguita con l’uso di bastoni (simili alle racchette da sci) percorrendo i sentieri che si trovano in Val di Bondo.

Poco distante, invece, vi sono sentieri meno evidenti, ma che in passato furono molto percorsi. Erano le vie di comunicazione utilizzate dai plotoni di soldati che qui combatterono, tra il 1915 e il 1918, sul fronte austriaco.

Una trincea, la campana e un cimitero militare, pochi reperti, residui che testimoniano che in Val di Bondo è passata la storia e poter percorrere coi propri passi questi prati è un’emozione molto forte.



Booking.com

Val di Bondo, i sentieri di guerra
Val di Bondo, i sentieri di guerra

promo:

About Emanuele Lattarulo 88 Articoli
Lelelatta (alias Emanuele Lattarulo): tendenzialmente più tranquillo e amante della vita più comoda, nel tempo libero sempre impegnato in iniziative umanitarie o al servizio del prossimo, amante dell'esplorazione predilige i luoghi dal fascino misterioso e le mete a corto raggio. Mansione: Videomaker cameraman e redattore blog, scopritore specializzato di luoghi e curiosità locali.

2 Comments

    • Ciao Remo, noi siamo arrivati fno al Passo Nota tuttavia non sono molto pratico della zona intera, potresti provare a contattare la Pro Loco di Tremosine sul Garda, loro sanno sicuramente aiutarti. Se trovi info mi tieni aggiornato? 🙂
      Gian Luca

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*