Viaggi avventura in Messico, itinerario tra Yucatán e Chiapas

promo:

Viaggi avventura in Messico
Viaggi avventura in Messico

Gli amanti dell’avventura sono sempre alla ricerca di nuove mete da scoprire, ma sia i più esperti che chi si avvicina a questo stile di viaggio per la prima volta può concordare che i viaggi avventura in Messico siano sempre un’emozione unica, come questo itinerario tra Yucatán e Chiapas.

Ormai è trascorso un po’ di tempo dal mio viaggio in Messico, ma qualche anno non può cancellare le sensazioni che questa terra mi ha suscitato, le bellezze storiche e naturali sono inestimabili e la gente accogliente e dall’animo caldo ti tocca l’anima per la sua disponibilità.

Tutto questo fa del Messico una terra che ricordo con piacere, rivivendo ancora le emozioni forti quando ripenso ad alcuni aneddoti che hanno contribuito a rendere la mia avventura unica, variabili costanti che renderanno unico il viaggio di chiunque deciderà di percorrerne le strade.

Viaggi avventura in Messico, si può!

Per chiunque si domandi se in Messico sia possibile fare dei viaggi avventura, la risposta è si!

Credo che il Messico sia infatti uno dei paesi migliori per questa esperienza e i motivi sono svariati, in primis la facilità di gestire i propri spostamenti grazie ad una capillare rete di collegamenti su strada serviti da autobus spesso nuovi e confortevoli.

Mentre la rete ferroviaria è infatti molto carente, lo stesso non si può dire degli autobus, in ogni località troverete indicazioni e orari con corse più o meno frequenti, ma sempre gestite in modo da ottimizzare i tempi di viaggio, di permanenza e stabiliti a misura di viaggiatore.

Trovare da dormire inoltre non sarà un problema, si trovano molti ostelli, piccoli alberghi e in molte località minori le famiglie possiedono stanze da affittare e talvolta offrono anche la colazione per la mattina seguente.

In ultimo va considerato che il costo della vita è molto accessibile e spostarsi, dormire e mangiare in modo autonomo comporta una spesa molto inferiore di quanto non sarebbe in Italia o in molti altri stati occidentali.

viaggi avventura in Messico, edificio a Chichen Itza
viaggi avventura in Messico, edificio a Chichen Itza

Viaggi avventura in Messico, itinerario tra Yucátan e Chiapas

Il mio viaggio nello Yucátan comincia da Cancun, città aeroportuale il cui grande sviluppo è dovuto al turismo che l’ha resa principalmente un grande dormitorio per i tanti turisti che dagli Stati Uniti d’America atterrano qui per trascorrere solo pochi giorni sulle splendide spiagge di poco distanti.

Io non mi sono fermato a Cancun, per la verità non l’ho proprio vista, dall’aeroporto infatti è possibile trovare i bus diretti alle principali località della penisola e anche alle cittadine più vicine, come Valladolid che dista poco più di un’ora e mezza, località famosa per i suggestivi cenotes che vi si trovano, considerati tra i più belli di tutto lo stato.

Due giorni vi basteranno per Valladolid, uno per i cenotes appunto, e l’altro per gironzolare per la cittadina e iniziare a familiarizzare con le piazze messicane, la gente e le chiese alte e imponenti, luoghi molto rispettati vista la forte fede cattolica di questo popolo.

Da Valladolid è molto comodo raggiungere Chichén Itzá, anche qui la corsa in bus dura poco più di un’ora e per visitare il sito archeologico impiegherete dalle due alle quattro ore, in base a quanto vorrete fermarvi o resterete ammaliati dalla sua imponenza e bellezza.

Da Chichén Itzá un altro bus, questa volta in quasi tre ore di viaggio, vi porterà a Merida, splendido esempio di cittadina coloniale, ma non scordate che anche la costa nord della penisola è ricca di località e riserve naturali interessanti da vedere.

Ho dedicato un giorno a Merida, la cui più grande attrattiva oltre al Paseo de Montejo è la Plaza su cui domina la cattedrale, un esempio cittadino ispirato a Parigi si dice, di certo interessante, ma non ne vedo molto la somiglianza.

Il giorno seguente poco più di un’ora di bus vi condurranno verso sud, fino all’antica città di Uxmal di cui oggi possiamo ammirare le rovine, ben conservate e suggestive, la cui maggior costruzione è la Piramide del Adivino, sontuosa costruzione che era il centro della società Maya del luogo.

viaggi avventura in Messico, Palazzo del Governatore a Uxmal
viaggi avventura in Messico, Palazzo del Governatore a Uxmal

Da Uxmal, dopo la visita, non sarà difficile intercettare il bus che prosegue verso sud e verso il Golfo del Messico a Campeche, città affacciata sul golfo e diretta a occidente, dalla quale passeggiata lungomare, il Malecon, è possibile godere di tramonti incendiati mentre il giorno finisce.

Una visita di Campeche vi permetterà di scoprire, attraverso un itinerario a piedi, i resti delle antiche fortificazioni, le grandi porte d’accesso alla vecchia Campeche e i vasti mercati ricchi di frutta e colori.

Proseguendo verso sud entriamo nel Chiapas diretti a Palenque, il viaggio questa volta è un po’ più lungo, si impiegano circa quattro ore e mezza per raggiunger quello che penso sia il più suggestivo complesso di rovine del sud del Messico, diverse costruzioni emergono dal tempo immerse nella foresta rigogliosa che le ha occultate per secoli ai nostri occhi.

Poco distante, ma raggiungibile con un colectivo, un minibus in cui è possibile viaggiare con altri viaggiatori per dividere il costo e risparmiare, si trovano Agua Azul, un bellissimo parco con cascate turchesi in cui è possibile fare il bagno nelle grandi piscine naturali, e Misol Ha, una cascata che sgorga dalla cima di una piccola collina e si getta in una pozza di acqua cristallina.

Occorre tornare a Palenque e attendere la sera per il prossimo bus, da qui ci dirigiamo a San Cristobal de las Casas, caratteristica città che si trova in alta quota su di un verdeggiante altipiano, i suoi colori e la sua architettura sono il miglior esempio dell’architettura del Chiapas.

Durante la permanenza a San Cristobal è possibile organizzare un’escursione a cavallo fino a San Juan Chamula, villaggio indios molto importante nel quale la domenica si svolge il pittoresco mercato degli Indios e dove la visita alla chiesa è una vera e propria esperienza mistica.

Il tratto più lungo del nostro viaggio è arrivato, da San Cristobal occorrono più di cinque ore per arrivare a Escarcega e cambiare bus per raggiungere Xpujil, piccolo crocevia immerso nella foresta che confina con il Guatemala.

Xpujil non ha particolari attrattive, ma a poca distanza si trovano alcuni complessi di rovine scoperti di recente come Becan, Chicannà e la più vasta e imponente Calakmul, motivo principale che ci ha spinti fin qui.

Da Xpujil si prosegue fino all’Oceano Atlantico, qui a poca distanza dal Belize si trova Chetumal, silente città costiera da cui partono bus per quasi tutte le località di villeggiatura sull’Atlantico.

Una delle tappe più suggestive per me è stata Xcalak, un piccolo villaggio che sorge su una lingua di sabbia circondato dal mare, un luogo singolare del quale ricordo l’incontaminata mancanza di persone, la tranquillità estrema e le ottime cene a base di caracol fritto.

Lasciare questo luogo verso nord è quasi un peccato, a un paio d’ore si arriva a Tulum, una delle mete predilette dai turisti, ricca di vita serale, spiagge sconfinate e sensazionali rovine affacciate sull’oceano.

Poco più su di Tulum si trova Cobà, situata un po’ più nell’entroterra, altro complesso di rovine Maya dove, durante la mia visita, si poteva ancora salire sulla piramide.

Oltrepassiamo la parte di costa più turistica e tornati a Cancun ci imbarchiamo per Isla Mujeres, ottima meta per qualche giorno di mare, un’isoletta visitabile in una giornata e dove divertirsi tra la riserva delle tartarughe, il bagno con gli squali, le passeggiate verso Punta Sur o in centro tra i negozi aspettando il momento ideale per andare in spiaggia a rilassarsi.

Qui finisce il mio itinerario di 25 giorni nella penisola dello Yucátan, un viaggio fatto in coppia cercando di seguire una filosofia low cost, che ci è costato circa 1800€ a testa, volo aereo Milano / Cancun compreso.

Siete già stati in Messico? Quali mete avete visto? Cosa aggiungereste a questo itinerario? Avete altri consigli per chi desidera intraprendere un viaggio simile?

Se siete ancora curiosi a riguardo dei viaggi avventura in Messico o avete bisogno di convincervi a partire qui trovate le mie foto di questo viaggio.

viaggi avventura in Messico, spiaggia a Isla Mujeres
viaggi avventura in Messico, spiaggia a Isla Mujeres

promo:

About Gian Luca Sgaggero 583 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo!Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*