Viaggi gay a Malta, scopri la piacevole gaylife maltese

Anno dopo anno le destinazioni del Mediterraneo si dimostrano sempre più sensibili e aperte verso una nicchia di turismo che cresce in continuazione. Parlo del settore LGBT, formato da un pubblico esigente, festaiolo e alla ricerca di esperienze sempre più esclusive. Ecco che in questo panorama si affacciano i viaggi gay a Malta, un’isola da scoprire sia di giorno che di notte.

Ho avuto modo di vivere la gaylife di Malta durante il mio recente viaggio nell’arcipelago, organizzato in collaborazione con Visit Malta, che mi ha permesso di assaporare il piacere di un viaggio fuori stagione in quest’isola dove l’inverno sembra più una lunga primavera.

Malta è una di quelle destinazioni che amo definire estremamente friendly, priva di discriminazioni e popolata da gente accogliente che sa metterti a tuo agio.

Inoltre non è da sottovalutare la grande cultura conservata nelle principali cittadine e nei sontuosi palazzi ricchi di arte e architetture che raccontano un passato memorabile.

Che la si scelga per il mare e le feste notturne d’estate o per itinerari più culturali o esperienziali, Malta è di certo una buona decisione, dotata di tutte le carte per tramutare un viaggio in un’esperienza esclusiva e da ricordare.

La Valletta città di arte e cultura, viaggi gay a Malta
La Valletta città di arte e cultura, viaggi gay a Malta

Viaggi gay a Malta

Sorvolando l’utilizzo delle app d’incontri più comuni, che possono aiutarti a conoscere qualcuno pressoché in qualsiasi parte del mondo, l’isola di Malta è il luogo ideale per rispolverare le vecchie tradizioni, uscire in mezzo alla gente e conoscere le persone dal vivo.

Chiedendo informazioni durante i miei spostamenti sull’isola posso affermare che la maggior parte delle persone mi ha confermato che non esistono veri e propri locali gay a Malta, e questo è dovuto al fatto che non si senta la necessità di far radunare il pubblico LGBT in un luogo ‘dedicato’. Tuttavia un locale più famoso per la clientela LGBT esiste, si trova a St. Julian’s e si chiama Michelangelo.

La maggior parte dei locals tuttavia non lo considera come prima scelta per trascorrere la serata e fare nuove conoscenze. Forse la sua posizione centrale in una delle zone del divertimento, che spesso sembrano fatte troppo a misura di turista, non riesce ad accattivarsi la simpatia dei maltesi.

L’alternativa a tema si trova nel cuore di La Valletta, il Monaliza Lounge è infatti un bar e club frequentato prevalentemente da ragazzi dove troverai drag show, dj set, animazione e feste tematiche quasi ogni sera.

Tutti sembrano invece concordare col dire che i migliori eventi LGBT, in cui trovare divertimento, bella gente e magari rimorchiare, siano i Lollipop Party, eventi tematici itineranti dei quali ho avuto il piacere di conoscere l’organizzatore: Kris Micallef.

Lollipop Party a Malta, viaggi gay a Malta
Lollipop Party a Malta, viaggi gay a Malta

Qualche domanda a Kris Micallef, ideatore dei Lollipop Party

La prima cosa che ho chiesto a Kris, maltese di nascita, è se ritenga, basandosi sulla sua conoscenza dell’isola, se essa sia una buona destinazione e se i viaggi gay a Malta stiano diventando sempre più richiesti dal pubblico omosessuale.

Kris risponde di si, Malta è una destinazione potenzialmente perfetta. E questo non soltanto perché l’isola circondata dal Mediterraneo goda di un clima ottimale tutto l’anno, ma sopratutto per la sua bellezza naturale e architettonica e per la ricchezza di percorsi culturali che vi si trovano. Insomma, Malta ha tutti i requisiti necessari, le cose stanno evolvendo e la strada da fare in questa direzione è comunque ancora tanta.

Quando domando se vi siano ragioni particolari per sostenere queste affermazioni, Kris mi ricorda che Malta è teoricamente il primo paese in Europa per quanto riguarda i diritti LGBT, nonostante si stia comunque facendo ancora molto. Per sensibilizzare sull’argomento vengono organizzati eventi e festival, quello dell’anno 2017 è stato per loro un successo, organizzato interamente con i loro sforzi.

A questo punto non trattengo più la curiosità sui Lollipop Party, ne ho sentito molto parlare dai ragazzi maltesi, ma a questi eventi partecipano anche i turisti? Cosa li caratterizza e li rende così unici?

Kris risponde con tono orgoglioso, mi spiega che i Lollipop Party sono stati un’idea nata principalmente dai viaggi vissuti all’estero e il loro scopo è quello di creare qualcosa di diverso, uno spazio in cui tutti possano sentirsi liberamente se stessi. Lo scopo è quello di far sentire ognuno come una celebrità e fargli vivere una serata brillante.

La risposta del pubblico dopo ogni evento è entusiasmante, una spinta a continuare su questa strada e impegnarsi a fare di più.

Questo è anche stimolo per sviluppare nuove idee e nuovi progetti, ma Kris non si sbilancia, per il momento questi sono solo pensieri da concretizzare.

Pride Malta 2015, viaggi gay a Malta
Pride Malta 2015, viaggi gay a Malta – Photo Credit: aditus foundation

Il periodo migliore per visitare Malta è sicuramente l’estate, ma tra i periodi più divertenti dell’anno per un viaggio a Malta troviamo anche il carnevale. La popolarità di questa ricorrenza fa si che sia Malta che Gozo divengano teatro di molti eventi festosi, manifestazioni in cui la comunità LGBT non partecipa in prima persona nell’organizzazione, ma che fornisce l’occasione per organizzare molti altri eventi paralleli e tematici.

Kris aggiunge inoltre che non vede la necessità di un carnevale per indossare costumi e divertirsi, a questo proposito, durante i Lollipop Party, vengono decisi dei temi e, talvolta, un dress code che stimoli l’intrattenimento e il divertimento.

Questo mi fa pensare che Kris e la sua ciurma siano coinvolti anche nell’organizzazione del Malta Pride, ma Kris mi stoppa per precisare che, al momento, non sono coinvolti nell’organizzazione del Pride.

Tuttavia hanno preso parte alla parata che ormai si ripete da oltre una decade. Il Malta Pride è un evento importante che sta crescendo costantemente, sopratutto negli ultimi due anni, divenendo occasione di unione e divertimento per celebrare l’amore.

Ghajn Tuffieha, viaggi gay a Malta
Ghajn Tuffieha, viaggi gay a Malta – Photo Credit: Joonas Lindholm

Viaggi gay a Malta in estate

Sicuramente l’estate è il periodo dell’anno che vede maggiore affluenza di turisti, il che comporta anche un aumento degli eventi e la nascita di sempre nuovi locali o club che talvolta sono solo temporanei.

L’attività che va per la maggiore in estate è quella della spiaggia, elemento che abbonda sulle isole dell’arcipelago.

Malta non ha delle vere e proprie spiagge gay, ma vi sono un paio di lidi che vengono frequentati per la maggioranza da un pubblico omosessuale.

Ghajn Tuffieha si trova lungo la costa nord occidentale dell’isola, non lontana da Golden Beach, è facilmente raggiungibile in auto o con i mezzi pubblici e la sua posizione, isolata e circondata dalla natura, può garantire privacy e favorire gli incontri interessanti.

Poco distante da qui, raggiungibile con una passeggiata, si trova Gnejna Bay, un’altra spiaggia appartata che riesce a garantire angoli di privacy anche durante le giornate più affollate dell’anno.

E dopo una giornata dedicata alla tintarella è tempo di godersi un po’ di shopping serale lungo le rimodernate vie di La Valletta e prepararsi a trascorrere la nottata nel locale che più ti ispira.

Insomma, questo arcipelago ha ben più di un motivo per essere una destinazione attraente ed esclusiva. Proprio per questo i viaggi gay a Malta sono in continuo aumento.

In centro a La Valletta città dello shopping, viaggi gay a Malta
In centro a La Valletta città dello shopping, viaggi gay a Malta
About Gian Luca Sgaggero 563 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo! Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

2 Comments

  1. Non ho mai trovato attrattiva Malta non amando particolarmente i luoghi di mare ma devo ammettere che questa piccola parentesi che hai illustrato mi ha lasciato curioso xD

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*