Viaggio lungo il Cammino di Santiago de Compostela, in cammino nella storia

Panorama da Triacastela in Galizia, viaggio lungo il Cammino di Santiago de Compostela
Panorama da Triacastela in Galizia, viaggio lungo il Cammino di Santiago de Compostela

Il Cammino di Santiago de Compostela è uno dei più grandi simboli del pellegrinaggio mondiale, un cammino nella storia che dona esperienze, permette di conoscere gente da tutto il mondo che condividono lo stesso itinerario e, al fine, regala forti emozioni quando arrivi alla cattedrale di Santiago.

Questa proposta di viaggio di gruppo è un itinerario lungo 100 Km nel nord della Spagna, ma privo di forti dislivelli e adatto a tutte le età, abbinato ad un supporto logistico per la gestione dei bagagli in modo da renderti il viaggio più leggero e piacevole, ma senza distogliere l’attenzione dall’obiettivo: il Cammino di Santiago appunto.

Il tutto è organizzato e gestito da un tour operator di fama internazionale che metterà anche a disposizione del gruppo una guida competente e specializzata sul percorso, in modo da poter essere utile e presente in caso di necessità.

"Piede

Viaggio lungo il Cammino di Santiago de Compostela

Tutto ciò che dovrai fare sarà vivere e goderti una delle vie di pellegrinaggio più importanti della storia, tanto che Santiago de Compostela è considerata la terza città santa dopo Gerusalemme e Roma, e passo dopo passo ripercorrere gli itinerari che fin dal Medioevo hanno reso la parola pellegrino sinonimo del camminatore che si reca a Santiago.

Fin dal IX secolo questa rotta viene percorsa ininterrottamente da migliaia di persone, fin dal momento in cui una cometa indicò ad un eremita di nome Pelayo il luogo in cui si trovava la tomba di San Giacomo il Maggiore, uno degli apostoli di Gesù, presso un colle chiamato Limbredòn.

Questo viaggio è studiato per permettere a tutti di vivere il Cammino di Santiago, che comunque necessita di impegno fisico, con un gruppo di circa 10 – 15 persone e il supporto logistico a disposizione per qualsiasi necessità.

il viaggio lungo il Cammino di Santiago de Compostela è previsto nelle seguenti date:

  • dal 23 al 30 settembre 2018 (8 giorni e 7 notti);
  • dal 2 al 9 dicembre 2018 (8 giorni e 7 notti);
  • dal 17 al 24 febbraio 2019 (8 giorni e 7 notti);

Per avere maggiori informazioni, ricevere il programma di viaggio completo, i costi o prenotare scrivi direttamente al tour operator compilando il form qui sotto, senza impegno, saremo lieti di rispondere a ogni tua domanda.

Di seguito trovi il programma di massima del viaggio lungo il Cammino di Santiago de Compostela.

Programma del viaggio lungo il Cammino di Santiago de Compostela

Giorno 1: ITALIA / SANTIAGO DE COMPOSTELA

Ritrovo dei partecipanti in aeroporto a Santiago de Compostela. Trasferimento a Sarria (incluso, circa 1h30’), check-in in hotel e cena.

Presentazione del pellegrinaggio e pernottamento.

Giorno 2: DA SARRIA A PORTOMARIN (22 km)

Dopo la prima colazione in hotel, iniziamo il nostro trekking giornaliero. Pranzo al sacco durante il cammino. Arrivo in hotel a metà pomeriggio, cena in hotel e pernottamento.

DESCRIZIONE DELLA TAPPA: per una buona parte dei camminatori questa è la prima tappa del loro itinerario, proprio perché Sarria è molto vicina ai mitici ultimi 100 chilometri del Cammino. Il percorso attraversa diversi villaggi fino ad arrivare a Portomarín, attraverso ottimi esempi di romanico, lungo sentieri alberati e paesaggi rurali, con passerelle e ponti medievali rustici e anche una moderna area di sosta dove troveremo ristoro e ci concederemo una meritata sosta.

Dislivello da Sarria (454 m s.l.m.) a Portomarin (387 m s.l.m.): -67 m

Giorno 3: DA PORTOMARIN A PALAS DE REI (24 km)

Dopo la prima colazione in hotel, iniziamo il nostro trekking giornaliero. Pranzo al sacco durante il cammino. Arrivo in hotel a metà pomeriggio, cena in hotel e pernottamento.

DESCRIZIONE DELLA TAPPA: la tappa si snoda lungo la Sierra de Ligonde che divide i due bacini dei fiumi Miño e Ulloa e le cittadine di Los Concellos de Portomarín e Monterroso. Sebbene l’inizio appaia impegnativo, fino a raggiungere il monte San Antonio oltre i 700 metri, il resto dell’itinerario è dolce ed in leggera discesa, attraverso strade ben tracciate e di facile percorrenza. Inoltre, durante la tappa avremo modo di incontrare interessanti chiese romaniche, antichi punti di ristoro del pellegrino, affascinanti ponti pedonali e grandi distese di praterie.

Dislivello da Portomarin (387 m s.l.m.) a Palas de Rei (556 m s.l.m.): +169 m

Giorno 4: DA PALAS DEL REI A ARZUA (29 km)

Dopo la prima colazione in hotel, iniziamo il nostro trekking giornaliero. Pranzo al sacco durante il cammino. Arrivo in hotel a metà pomeriggio, cena in hotel e pernottamento.

DESCRIZIONE DELLA TAPPA: oltre ad essere una delle tappe più lunghe del nostro cammino, è anche una delle più impegnative a causa dei numerosi saliscendi che rendono il cammino di oggi certamente quello da affrontare con il vero stato d’animo del pellegrino! Attraverso strade romane, chiesette parrocchiali e bei ponti medioevali, attraverseremo la città di Melide dove il nostro cammino francese si fonde con il cammino originario proveniente da Oviedo, fino a giungere ad Arzua, dove si unisce anche al cammino proveniente da nord.

Dislivello da Palas de Rei (556 m s.l.m.) a Arzua (388 m s.l.m.): -168 m

Giorno 5: DA ARZUA A LAVACOLLA (30 km)

Dopo la prima colazione in hotel, iniziamo il nostro trekking giornaliero. Pranzo al sacco durante il cammino. Arrivo in hotel a metà pomeriggio, cena in hotel e pernottamento.

DESCRIZIONE DELLA TAPPA: attraversando valli ornate da profumati eucalipti, cammineremo dolcemente lungo un sentiero ben tracciato con la possibilità di riempire le nostre borracce nella fresca fonte antistante il Rio Vello, proseguendo poi fra leggeri saliscendi lungo torrenti e villaggi e non disdegnando delle brevi soste nei bar che si incontrano durante il nostro trekking giornaliero.

Dislivello da Arzua (388 m s.l.m.) a Lavacolla (300 m s.l.m.): -88 m

Giorno 6: DA LAVACOLLA A SANTIAGO DE COMPOSTELA (12 km)

Dopo la prima colazione in hotel, iniziamo il nostro trekking giornaliero di buon mattino. Arrivo in hotel a metà mattinata, in tempo per partecipare alla “tipica” messa di mezzogiorno nella cattedrale. Pranzo a Santiago in ristorante tipico locale. Pomeriggio libero per acquisti e relax. Cena in hotel e pernottamento.

DESCRIZIONE DELLA TAPPA: pur essendo più antropizzata delle tappe precedenti, racchiude però in sé l’emozione dell’arrivo a Santiago de Compostela all’interno delle mura della città antica, prima di recarci alla cattedrale di Santiago, punto centrale della Cristianità insieme a Gerusalemme e Roma, per assistere alla messa del pellegrino, proprio in onore dei camminatori che finalmente sono giunti all’agognata, e meritata, meta finale del proprio cammino. Dopo la messa andremo tutti insieme a ritirare la Compostela, agognato riconoscimento al nostro cammino e certificazione da esibire con orgoglio!

Dislivello da Lavacolla (300 m s.l.m.) a Santiago de Compostela (260 m s.l.m.): -40 m

Giorno 7: SANTIAGO DE COMPOSTELA – visita della città

Visita libera della città. Pranzo in ristorante tipico locale durante la visita. Ritorno in hotel in serata per la cena e il pernottamento.

Capitale della Comunità Autonoma della Galizia, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO grazie alla sua bellezza urbana, alla sua integrità monumentale e per essere meta di una millenaria rotta di pellegrinaggio, Santiago rappresenta il punto di incontro della fede e del pensiero del mondo occidentale.

Santiago de Compostela è un’apparizione di pietra annidata tra i verdi boschi del Nord Ovest spagnolo e le vicine rías galiziane. Cominciò essendo luogo di passaggio vicino ad una vía romana, ma la scoperta del sepolcro dell’Apostolo San Giacomo agli inizi del secolo IX vi fece sorgere un luogo di culto ai confini di una penisola in quel tempo dominata dall’invasione musulmana. Da allora tutta l’Europa si mise in cammino verso Santiago, città santa della cristianità nella quale li aspettava la grazia dell’indulgenza plenaria.

Lì vi sorse una cattedrale romanica alla quale il trascorso dei secoli volle aggiungere la sobrietà del Rinascimento e la maestosità di un Barocco che finì per tracciare l’immagine monumentale della urbe, fatta del granito dei suoi monasteri, i suoi ospedali per pellegrini, le sue numerose chiese, le sue case signorili e delle piazze nelle quali il tempo ha voluto fermarsi.

Giorno 8: SANTIAGO DE COMPOSTELA / ITALIA

Dopo colazione, trasferimento libero in aeroporto a seconda degli orari di partenza dei voli e rientro in Italia.

Allora sei pronto a vivere l’emozione di un vero pellegrino? Certo questa esperienza è differente dal percorrere il cammino completo con solo uno zaino a spalle, ma è comunque un buon modo per vedere questi luoghi storici e sentirsi un pellegrino ‘moderno’.

Se stai pensando che questo modo di vivere il Cammino di Santiago possa essere il viaggio che fa per te scrivici compilando il form qui sotto, sarai contattato direttamente dal tour operator e potrai ricevere informazioni più dettagliate, i costi o prenotare e partire con noi.

Le imagini di questo post sono fornite da FSNC

"Cattedrale

About Gian Luca Sgaggero 563 Articoli
Sono un narratore turistico, appassionato di viaggi fai da te, luoghi, tradizioni e culture lontane, racconto le mie esperienze sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di autentico e di vero. Non importa dove, come o quando, l'importante è esserci e vivere fino in fondo! Contattami per collaborare con me, sono travel blogger di professione dal 2010, digital content creator, storyteller e social media strategist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*