Viaggio nel Perù meridionale, prima tappa Arequipa

Arequipa, viaggio nel Perù meridionale
Arequipa, viaggio nel Perù meridionale

Avendo a disposizione solo due settimane di ferie e volendo visitare una vasta zona come può essere il sud del Perù abbiamo deciso di contattare alcuni tour operator che lavorano in loco cercando così di ottimizzare i tempi. Organizzare questo viaggio nel Perù meridionale per conto nostro ci ha permesso di risparmiare e non poco.

Viaggio nel Perù Meridionale ‘fai da te’

Dopo avere acquistato i biglietti aerei di andata e ritorno Bologna / Lima con scalo a Madrid, abbiamo inviato alle varie agenzie i dati del volo e detto quello che avremmo voluto vedere nelle due settimane. Su quattro agenzie contattate tre più o meno si sono rivelate molto simili nella proposta di viaggio e nel costo, poi in ultimo ci ha risposto Casa Yolanda.

Yolanda possiede un bed & breakfast a Lima e collabora con un italiano di nome Angelo nell’organizzare tour in Perù. Abbiamo deciso di accettare la loro proposta perché decisamente più economica delle altre, certo non ci sono guide in italiano o accompagnatori vari, ma il tutto è organizzato in maniera impeccabile a un prezzo che è la metà delle altre proposte ricevute.

La cosa che più ci ha colpito è che dopo pochi giorni abbiamo ricevuto tutte le prenotazioni di voli, hotel, treni, ecc…, senza aver inviato alcuna somma di denaro e, anzi, ci hanno detto che avremmo potuto pagare il tutto a Lima il giorno dell’incontro con Yolanda.

Plaza de Armas, Arequipa, viaggio nel Perù meridionale
Plaza de Armas, Arequipa, viaggio nel Perù meridionale

In viaggio verso il Perù

Partiamo sabato sera dall’aeroporto di Bologna con un volo Iberia per Madrid dove facciamo scalo e all’una di notte ci imbarchiamo per Lima in un volo che durerà 11 ore. Devo dire che prima della partenza avevo letto molti commenti negativi riguardo la compagnia aerea, ma per quanto mi riguarda le cose sono andate bene sia per la puntualità che per la comodità, qualche pecca forse per l’intrattenimento o il cibo, ma comunque più che sufficiente.

Riusciamo anche a dormire abbastanza e arriviamo all’aeroporto Chavez di Lima alle 6 del mattino guadagnando 7 ore di fuso orario, che poi restituiremo al ritorno con gli interessi. Sbrighiamo abbastanza in fretta le procedure di immigrazione e all’uscita incontriamo Edison, un autista che lavora per Yolanda e che in un ora ci accompagna a Casa Yolanda attraversando il traffico di Lima.

Veniamo accolti dalla titolare in persona che ci invita nel suo B&B, paghiamo il dovuto in Euro e riceviamo il resto delle prenotazioni che ancora mancavano. Poi, dopo una pausa caffè. Edison ci riaccompagna all’aeroporto da dove ci imbarchiamo su un volo Peruvian Airlines diretti al sud verso Arequipa. Da qui comincerà il nostro viaggio nel Perù meridionale.

Hostal Torres de Ugarte a Arequipa, viaggio nel Perù meridionale
Hostal Torres de Ugarte a Arequipa, viaggio nel Perù meridionale

Arrivo ad Arequipa

Dopo un paio di ore di volo sopra le Ande atterriamo in un territorio arido e circondato da vulcani, un panorama affascinante. Prendiamo un taxi e raggiungiamo Hostal Torres de Ugarte, un hotel in posizione centrale senza troppe pretese, ma ben curato e con un bel giardino colorato.

Siamo stanchissimi e facciamo una pausa in camera, poi usciamo per una visita della città non senza avere bevuto il nostro primo the alla coca disponibile in hotel.

The alla coca all'Hostal Torres de Ugarte di Arequipa, viaggio nel Perù meridionale
The alla coca all’Hostal Torres de Ugarte di Arequipa

Anche se Arequipa si trova a 2300 metri sul livello del mare e l’impatto con l’altitudine non si sente molto, la coca in tutti i suoi formati (the, foglie da masticare o caramelle), sarà utilissima per sopportare meglio i disturbi che le grandi altitudini porteranno. Chiariamo subito che le foglie della coca in Perù sono parte integrante dell’alimentazione e che tutti gli abitanti delle Ande ne fanno un uso quotidiano per poter affrontare meglio condizioni ambientali non facili.

La città ci piace subito molto, raggiungiamo la centrale Plaza de Armas dove domina la bella cattedrale da un lato e i palazzi coloniali con i portici intorno ai giardini della piazza. Ci guardiamo intorno scattando foto e acquistando due bellissimi cappelli a tesa larga che ci accompagneranno per tutto il viaggio nel Perù meridionale.

Siamo veramente stanchi, compriamo un po di frutta a noi semisconosciuta come papaya, guaiaba e maracuya e torniamo in camera sperando di recuperare con un bel sonno.

Monastero di Santa Catalina in blu, viaggio nel Perù meridionale
Monastero di Santa Catalina in blu, viaggio nel Perù meridionale

Alla scoperta di Arequipa e dintorni

Il giorno seguente facciamo una colazione più che sufficiente accompagnata da un ottimo caffè. Poi usciamo per visitare il vicino Monastero di Santa Catalina, la principale attrazione turistica di Arequipa, costruito a metà del 1500. Esso è una città nella città: racchiuso dentro alle mura, l’interno, è un crocevia di strade e piazze coloratissime di rosso e di blu, un posto magico dove si possono visitare camere, saloni, cucine e chiese il tutto conservato molto bene.

Nonostante l’altura renda l’aria fresca il sole picchia molto forte e un cappello è d’obbligo, all’entrata sono disponibili guide che parlano anche italiano, ma noi preferiamo visitare il sito da soli. In giro ci sono dei visitatori e anche scolaresche, ma l’atmosfera che si respira è di pace assoluta.

Monastero di Santa Catalina in rosso, viaggio nel Perù meridionale
Monastero di Santa Catalina in rosso

Usciamo dal monastero e raggiungiamo la Plaza de Armas dove cambiamo un po’ di dollari in moneta locale, il Nuevo Sol. Visitiamo poi il centro di Arequipa girando tra chiese barocche e grandi palazzi in stile coloniale, questa città è chiamata la Ciudad Blanca per via della pietra utilizzata nella costruzione dei palazzi.

La giornata è molto bella e si sta bene in maglietta, pranziamo in un bel ristorante dove ci accomodiamo al primo piano con bella vista sulla Chiesa di San Giovanni. Mangiamo risotto con quinoa, tris di carni (tra le quali anche l’alpaca) cotte alla piastra e patate con birra Arequipena.

Dopo pranzo ci incamminiamo verso il vicino comune di Yanahura per raggiungere il mirador da dove si possono ammirare i tre vulcani che fanno da sfondo alla città. Su tutti domina il vulcano El Misti che, con la sua perfetta forma conica, è un simbolo della regione. Un ottimo punto per osservare i vulcani è anche dal ponte che attraversa il Rio Chili.

Il vulcano El Misti domina Arequipa, viaggio nel Perù meridionale
Il vulcano El Misti domina Arequipa

Come inizio non è niente male, ma siamo stracotti dalle visite e dal fuso orario e non ci resta che fare una piccola spesa al mercato e poi rientrare in camera a riposare.

Il nostro viaggio nel Perù meridionale continua.

Organizza qui il tuo viaggio

Il Perù è raggiungibile in aereo e cercando attentamente si possono trovare ottime soluzioni con voli a buon prezzo dalle principali città italiane.

Se non ti rivolgi a un’agenzia italiana cerca delle agenzie locali e richiedi dei preventivi personalizzati per il tuo viaggio. In questo racconto, Luca, ci consiglia Casa Yolanda.

Se soggiornerai ad Arequipa l’Hostal Torre de Ugarte può essere una soluzione, ma la città offre molte soluzioni di soggiorno per tutte le tasche.

Viaggia sicuro, scopri le assicurazioni viaggio di Columbus.

Arequipa di notte, viaggio nel Perù meridionale
Arequipa di notte

promo:

About Luca Benericetti 26 Articoli
Sono un operatore ecologico 45enne con la passione per i viaggi, mezzo podista e ancor meno ciclista abitante a Ozzano dell'Emilia in provincia di Bologna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*